In una cesta con il cordone ombelicale ancora attaccato, neonato salvato dai carabinieri

È stato trovato in una cesta con il cordone ombelicale ancora attaccato un neonato, che è stato salvato dai carabinieri di Catania. Sono stati proprio i militari a rendere nota la storia del piccolo.

In seguito alla segnalazione di una passante alla Centrale Operativa del Comando Provinciale tramite 112 Numero Unico di Emergenza, i carabinieri hanno scoperto il bimbo, un maschio di oltre 3,700 Kg venuto alla luce probabilmente poche ore prima del ritrovamento, mentre piangeva in una cesta nella zona di via Rametta, dietro un muretto. Era anche avvolto da una coperta.

Il piccolo è stato così affidato alle cure dei sanitari del 118 che lo hanno trasferito immediatamente con ambulanza all’ospedale Garibaldi Nesima di Catania. I medici, all’esito della prima visita, ne hanno confermato l’ottimo stato di salute prima di ricoverarlo presso il reparto di Neonatologia dove rimarrà in osservazione.

Sono in corso accertamenti per identificare l’autore del gesto e per capire il motivo dietro questa scelta, forse frutto di una tragedia della disperazione. Le notizie sono ancora frammentarie e anche i medici si augurano che la madre possa ripensarci e tornare indietro sui suoi passi.