Incendia cassonetti dei rifiuti a Catanzaro, 57enne denunciato

Aveva dato alle fiamme, nella notte tra il 14 e il 15 marzo, un cassonetto di rifiuti provocando la distruzione anche di altri cassonetti e l’annerimento della parete retrostante in una delle vie principali del quartiere Lido di Catanzaro.

Un senza fissa dimora S.V., di 57 anni, con precedenti, è stato denunciato in stato di libertà dai carabinieri con l’accusa di danneggiamento a seguito di incendio, combustione illecita di rifiuti.

Il rogo è stato spento grazie all’immediato intervento dei vigili del fuoco che hanno scongiurato una sua possibile estensione e del personale dell’Enel per la presenza nelle vicinanze dell’area interessata di una cabina elettrica.

I militari sono risaliti all’identità dell’uomo dopo avere acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza pubblica e privata dalla zona. S.V., che è stato fermato la mattina successiva sul lungomare, indossava gli stessi abiti e ha motivato la decisione di incendiare i rifiuti con la volontà di richiamare l’attenzione delle autorità preposte sulla sua condizione di soggetto disoccupato e senza fissa dimora. In ragione delle sue condizioni socioeconomiche il cinquantasettenne è stato affidato ai Servizi Sociali del Comune di Catanzaro.