Incendia un furgone e lascia sul posto il cellulare, arrestato

Tradito dal telefono cellulare abbandonato sul posto, forse cadutogli accidentalmente. I Carabinieri di Castrovillari (CS) hanno arrestato in flagranza un giovane di 21 anni, M.B., che avrebbe dato alle fiamme il furgone di una piccola impresa del luogo. I militari sono intervenuti, insieme ai Vigili del Fuoco, nel corso della notte, dopo essere stati avvertiti perche’ erano stati avvertiti, intorno alle 3,30, che un veicolo, un furgone Nissan, era in fiamme.

Sul posto hanno trovato, oltre ad una tanica di benzina, anche un telefono cellulare, che hanno pensato fosse dell’autore del rogo. E cosi’ era. Il proprietario del telefono e’ stato rintracciato subito e, giunti alla sua abitazione, i Carabinieri hanno trovato il giovane con il volto ustionato. Dopo averlo accompagnato in ospedale per le cure del caso, lo hanno arrestato e poi portato nel carcere di Castrovillari. Il ventunenne ha precedenti per piccoli reati. Ancora non e’ chiaro il motivo del suo gesto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.