Incendio mortale a Catanzaro, trovate in casa mazzetti di banconote

Un colpo di scena dietro l’altro. Trovate mazzette di banconote nell’abitazione dei Corasoniti andata a fuoco in un incendio,ancora di natura da determinarsi, divampato nella notte di sabato 22 ottobre, in cui sono morti tre fratelli e rimasti gravemente feriti gli altri due fratellini e i genitori.

Un fatto che scompiglia le carte in tavola da momento che la famiglia era indigente, il papà ambulante e la mamma casalinga con a carico cinque figli. La notizia postata sui social è riportata anche dalla testata giornalistica online La Nuova Calabria.

Ciò dopo il sopralluogo di carabinieri del Ris e del reparto speciale dei vigili del fuoco nell’abitazione al quinto piano di Via Caduti 16 marzo nel quartiere Pistoia. A questo punto la lettura sulle possibili cause dell’incendio inducono gli inquirenti su altre piste.

Occorre attendere, dunque, l’esito dell’esame autoptico sulle salme dei ragazzi deceduti, Saverio, Aldo e Mattia Carlo per avere maggiori delucidazioni.

Amalia Feroleto