Inchiesta Farmabusiness, rito abbreviato per 21 imputati. Tra loro anche Tallini

Rito abbreviato per 21 su 24 indagati nel procedimento Farmabusiness, incentrato su presunti illeciti nella vendita all’ingrosso di farmaci che sarebbe stata organizzata da componenti della cosca cutrese dei Grande Aracri. Questi, per l’accusa, avrebbero investito i proventi delle attività del clan con l’aiuto di imprenditori, esponenti politici e funzionari pubblici.

Tra questi anche Domenico Tallini, ex presidente del Consiglio regionale. Per lui e per gli altri imputati che hanno chiesto l’abbreviato il procedimento proseguirà il 24 novembre.

Si tratta in particolare di: Domenico Scozzafava, Gateano Le Rose classe ’75, Gaetano Le Rose classe ’72, Elisabetta Grande Aracri, Salvatore Grande Aracri classe ’86, Salvatore Grande Aracri classe ’79, Serafina Brugnano, Giuseppina Mauro, Salvatore Francesco Romano, Leonardo Villirillo, Santo Castagnino, Donato Gallelli, Tommaso Patrizio Aprile, Giuseppe Ciampà, Pasquale De Sole, Paolo De Sole, Domenico Grande Aracri, Giuseppina Mauro, Pancrazio Opirari, Maurizio Sabato.

Rinvio a giudizio con rito non alternativo per Lorenzo Iiritano, Pasquale Barberio e Raffaele Sisca, che dovranno presentarsi alla sbarra degli imputati il 27 gennaio davanti al Tribunale collegiale di Crotone. Giovanni Abramo, genero del boss di Cutro Nicolino Grande Aracri, ha chiesto il patteggiamento. Tuttavia la sua posizione è stata stralciata per essere discussa in separato giudizio il 24 novembre.