Inchiesta “Mandamento Jonico”, in Appello 29 condanne e quattro assoluzioni

Si è concluso nell’aula bunker della Corte d’Appello di Reggio Calabria lo stralcio del processo nato a seguito dell’operazione Mandamento Jonico, che nel 2017 portò all’arresto di 168 persone con le accuse di associazione mafiosa, tentato omicidio, sequestro di persona, traffico di droga, trasferimenti fraudolenti, abuso d’ufficio, rapina, truffa, rivelazione di segreto d’ufficio, frode nelle pubbliche forniture e turbata libertà.

Confermate le 29 condanne già inflitte in primo grado: pena massima per Francesco Cataldo, condannato a 25 anni e 2 mesi, assieme ad Antonio Cataldo condannato a 20 anni ed 8 mesi. I restanti imputati si sono visti infliggere pene comprese tra i 14 anni ed i 5 mesi. Assolti invece Pino Mammoliti, Pasquale Barbaro, Giovanni Andrea Cuzzilla e Lorenzo Domenico Stelitano.