Intercettato veliero con 31 migranti irregolari, fermati due scafisti

Nei giorni scorsi un guardacoste della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Crotone ha permesso di intercettare e fermare un veliero con dei migranti a bordo. L’imbarcazione, proveniente dalla Turchia, battente bandiera tedesca e denominata “SVEA”, difficilmente sospettabile perché mimetizzata tra il comune traffico da diporto, è stata intercettata dai sistemi di scoperta del mezzo navale del Corpo quando si trovava al largo della costa crotonese.

Il pronto intervento dell’unità navale, ha permesso di fermare e abbordare il veliero, dove, oltre ai due uomini dell’equipaggio, di nazionalità ucraina e azera, erano presenti 31 migranti irregolari tra cui 5 donne e 5 minori, tutti stipati sottocoperta in condizioni disumane. Il veliero, preso in consegna dalle Fiamme Gialle, è stato condotto nel porto di Crotone dove ad accogliere i migranti era già operativo il dispositivo deputato alle procedure di accoglienza che ha visti impegnati le varie forze di polizia, la Croce Rossa e personale del 118, sotto il coordinamento della locale Prefettura.

Contestualmente, gli uomini della Sezione Operativa Navale di Crotone, e i finanzieri del locale Comando Provinciale della Guardia di Finanza e dalla Squadra Mobile della Polizia di Stato di Crotone, hanno fermato i due presunti scafisti di 21 e 38 anni per il reato di favoreggiamento aggravato all’immigrazione clandestina, avendo presumibilmente condotto i migranti dalla Turchia sino alle coste italiane a fronte di pagamento in denaro.

I responsabili dell’illecita attività sono stati condotti presso la locale casa circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ha diretto le indagini, mentre il veliero è stato sottoposto a sequestro. La brillante operazione, condotta dalle Fiamme Gialle di Crotone ribadisce l’importante ruolo della Guardia di Finanza svolto in mare a garanzia di un maggiore controllo delle frontiere esterne dell’Unione Europea e della sicurezza in mare.