Interrotta serata musicale a Stalettì e locale chiuso per 5 giorni

La Polizia interrompe un altro intrattenimento danzante abusivo e dispone la chiusura dell’esercizio commerciale per cinque giorni in violazione delle norme anti Covid-19.

Continuano, infatti, i controlli effettuati dalla Polizia di Stato di Catanzaro presso i locali pubblici della provincia per verificare il pieno rispetto delle attuali misure governative per il contenimento della pandemia, necessarie per garantire l’esercizio in sicurezza delle attività sociali ed economiche.

Nel fine settimana appena trascorso, nell’ambito dell’attività di controllo predisposta dal Questore di Catanzaro, in particolare, i poliziotti della Squadra di Polizia Amministrativa della Divisione P.A.S., con l’ausilio di militari appartenenti alla Stazione Carabinieri di Gasperina, sono intervenuti in una nota discoteca nel Comune di Stalettì, località Pietragrande, mentre era in corso una serata musicale con DJ set, a cui partecipavano numerose persone alcune delle quali intente a ballare.

Considerato che l’attività da ballo è attualmente vietata e che in diverse zone del locale si riscontrava una considerevole presenza di avventori assembrati, quindi senza che fosse rispettato il previsto distanziamento sociale, privi dei dispositivi di protezione delle vie aeree, in spregio delle misure anti Covid, gli Agenti hanno interrotto lo svolgimento dell’attività, contestando al titolare del locale la sanzione amministrativa pecuniaria prevista, da 400 a 1000 euro, per la violazione dell’art. 4 comma 1 lettera C del D.L. 23 luglio 2021 nr. 105 e la contestuale applicazione della sanzione accessoria della chiusura provvisoria dell’esercizio per la durata di 5 giorni.