Interrotto un concerto per violazione norme anti-Covid, locale chiuso per 5 giorni

Prosegue, anche dopo Ferragosto, l’intensificazione dei servizi di controllo sul litorale tirrenico da parte dei Carabinieri della Compagnia di Lamezia Terme. Chiuso un locale a Gizzeria Località Pesci e Anguille per accertate violazioni in materia di norme anti-Covid.

Nell’ambito dei servizi straordinari volti al rispetto delle normative anti-Covid, i militari dell’Arma hanno proceduto al controllo di un locale ubicato in località Pesci e Anguille di Gizzeria, mentre era in corso un concerto di un noto rapper italiano.

Durante l’accertamento è stato possibile riscontrare che il pubblico aveva disatteso le prescrizioni di rispettare i posti a sedere ballando nei pressi del palco. Inevitabile l’interruzione della serata con contestuale contestazione amministrativa per la violazione in materia di norme anticontagio Covid nonché la sospensione per 5 giorni dell’attività.

Sempre in Località Pesci e Anguille i militari hanno proceduto al controllo di un chiosco ambulante in sosta su area marittima demaniale, adibito alla vendita di alimenti e bevande, accertando l’assenza dell’autorizzazione rilasciata della competente autorità per l’occupazione del suolo pubblico; il titolare è stato sanzionato amministrativamente.

I Carabinieri sono stati inoltre impegnati in servizi contro la conduzione di veicoli in stato di ebbrezza, sanzionando due automobilisti trovati alla guida con un tasso alcolemico oltre i limiti consentiti.