Inviti imminenti per Chiaravalle

 Riassunto:

  • È sempre aperta e visitabile a Palazzo Staglianò la Mostra d’arte, oggetto di un Premio nazionale con conclusione il 23 agosto. Hanno partecipato valentissimi artisti. Il 28 è stata anche sede di un concerto di musica classica.
  • Il 30, sul Corso, il libro di Giovanni Sestito sulla storia comunale di Chiaravalle.
  • L’1 agosto, lunedì, alle 21.30, nella stessa sede, il corto “Rughe”, di Maurizio Paparazzo, che affronta la questione dei borghi sotto l’aspetto umano e sociale.
  • Il 2, grande manifestazione sui Normanni, con sfilata storica, e, nel piazzale del Liceo, spettacolo di U. Nisticò e della Compagnia teatrale delle Foglie: “I muri e le anime”.
  • Il 3, prosieguo.
  • Altre iniziative, nei prossimi giorni, tra cui una conferenza di U. N. sulla storia dell’arte in Calabria.

 Notevole vivacità, dunque, che richiede una riflessione. Chiaravalle ormai da anni si è dotata di una Consulta della cultura, promossa dal Comune, però autonoma nelle sue attività, e che si assume il compito di programmare gli aspetti culturali, artistici e sociali della vita cittadina. Uno strumento prezioso di coinvolgimento delle migliori energie della città… e dei suoi amici.

 Complimenti dunque al primo presidente, Francesco Pungitore; e alle presidenti in tandem di oggi, Teresa Tino e Paola Sangiuliano; e a tutti quelli che s’impegnano.

 La manifestazione normanna è alla sua seconda edizione, purtroppo intervallata per covid; la precedente è stata di grande successo, sia sotto l’aspetto scenico, sia perché è occasione di ripercorrere la storia del nostro territorio, troppo spesso ignorata.

 Claravallis, la Certosa, Muro Rotto sono memorie dell’età normanna e sveva (1016-1266). Una storia raccontata con serietà scientifica, ma che sarà affidata a un mezzo che penetra nelle coscienze prima che nelle menti: il teatro.

Ulderico Nisticò