ISS: Calabria unica regione a rischio basso. Intanto proseguono gli Open Vax Days

Calabria unica regione a rischio basso: è quanto emerge dal monitoraggio settimanale di Istituto Superiore di Sanità e Ministero della Salute riferito al periodo 1-7 novembre, aggiornato al 10 novembre.

“I dati confermano una gestione virtuosa della campagna vaccinale – afferma il delegato del soggetto attuatore per l’emergenza Covid, Fortunato Varone – ma anche l’attenzione che i calabresi stanno dimostrando. Anche se tutto ciò non significa che bisogna abbassare la guardia, anzi, occorre continuare a rispettare le regole indicate a livello ministeriale e, soprattutto, vaccinarsi, il solo strumento che abbiamo per tornare alla normalità.”

E infatti la campagna vaccinale prosegue a pieno ritmo. In questi giorni la Protezione Civile Calabria, in collaborazione con le Aziende Sanitarie Provinciali e le Aziende Ospedaliere, ha lanciato gli “Open Vax Days”, fortemente voluti dal presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, per agevolare il richiamo del vaccino anti Covid ma anche per chi deve ancora ricevere la prima vaccinazione.

Sino a domenica 14 novembre, quindi, sarà possibile presentarsi nei punti vaccinali distribuiti sul territorio regionale, senza bisogno di prenotazione.

Si ricorda che, al momento, i soggetti che possono ricevere la terza dose di vaccino anti Covid-19 sono gli over 60, il personale sanitario e le persone particolarmente fragili che risultano avere le seguenti patologie: malattie respiratorie, cardiocircolatorie, neurologiche, epatiche, cerebrovascolari, diabete, emoglobinopatie, fibrosi cistica, sindrome di down, grave obesità e disabili con legge 104/1992 art.3 comma 3. I dettagli possono essere consultati su rcovid19.it (https://www.rcovid19.it/aggiornamento-delle-indicazioni-sulla-somministrazione-di-dosi-addizionali-e-booster-nellambito-della-campagna-vaccinale-anti-covid-19/)

Potranno presentarsi anche coloro che non hanno avuto ancora la prima dose di vaccino o che hanno fatto il vaccino J&J 6 mesi fa. Inoltre, in alcuni punti vaccinali sarà possibile ricevere nella stessa giornata e in contemporanea il vaccino antinfluenzale, come autorizzato dal Ministero della Sanità.