“Kalabria Coast to Coast”, il cammino tra Pizzo e Soverato, finisce sul Time tra i posti da vedere nel mondo

 Un riconoscimento internazionale per il turismo calabrese. Un turismo partito dal basso, grazie all’associazione Kalabria Trekking di Pizzo, e arrivato sulle colonne del Time, che ha inserito la Calabria, come unica meta italiana, tra le 50 “straordinarie destinazioni” da esplorare nel mondo.

Il numero speciale “The World’s Greatest Places Of 2022” è una sorta di guida che segnala ai lettori le mete da non perdere. Per la Calabria si tratta di un percorso, il “Kalabria Coast to Coast”, che nasce proprio a Pizzo e mette in rete due province e 55 chilometri per spingersi fino a Soverato. Tra le mete c’è anche la Stazione spaziale internazionale, ma Aryn Baker resta con i piedi per terra e si dedica al cammino calabrese.

«La Calabria – scrive il Time – è una delle destinazioni italiane più sottovalutate, sottosviluppata e ingiustamente perseguitata da una cattiva reputazione. (Easy Jet è stata costretta a scusarsi dopo che una pubblicità del 2020 l’ha sfacciatamente promossa come la terra della mafia). La regione, che si estende sulla punta dello stivale italiano, ospita spiagge e panorami montuosi mozzafiato, antichi borghi collinari e una cucina unica e speziata. L’anno scorso un gruppo di guide escursionistiche intraprendenti e appassionate ha lavorato a maglia il paesaggio in un trekking di tre giorni, partendo dal paradiso balneare di Soverato, sulla costa jonica e finendo a circa 34 miglia a ovest, nella città fortezza di Pizzo del XIV secolo il mar Tirreno».

Time evidenzia che «il trekking è ben segnalato e autoguidato, ma gli escursionisti, che dovrebbero essere ragionevolmente in forma, che hanno pagato la quota di iscrizione di 5 euro possono accedere ad aiuto, consigli e incoraggiamento tramite un account aziendale Whatsapp gestito dagli organizzatori. Il sito web include un elenco di hotel e B&B locali in cui soggiornare lungo il percorso. I partecipanti ricevono un attestato di completamento una volta giunti al Castello Murat di Pizzo. Il modo migliore per festeggiare? Assaporando l’iconico gelato al tartufo di Pizzo, un’altra specialità calabrese».