La Calabria nella morsa del gelo: -12 in Sila e fiocchi anche sul mare

È stata una notte gelida e nevosa quella appena trascorsa in Calabria, con temperature sotto zero anche in pianura, mentre sulle vette della Sila la colonnina di mercurio è scesa fino a -12/-13 gradi a Botte Donato e a Monte Curcio. Per tutta la serata di ieri e la notte vere e proprie bufere di neve si sono abbattute sui versanti orientali della regione.

A Camigliatello e Lorica sono caduti quasi 25 centimetri di neve fresca, con i fiocchi bianchi che hanno fatto la loro comparsa anche a livello del mare sui versanti jonici, non certo abituati a simili scenari. Nella serata di ieri la neve è caduta, pur senza accumulo, anche a Corigliano-Rossano, Crotone e Isola Capo Rizzuto.

Diversa, come detto, la situazione nelle zone montuose della Sila e in particolare a Bocchigliero, Longobucco e San Giovanni in Fiore, dove l’accumulo supera i 40 centimetri. Sulla Statale 107 Silana-Crotonese i mezzi dell’Anas hanno lavorato tutta la notte per liberare le strade dal manto nevoso che è ghiacciato per le bassissime temperature. Anche nella Sila catanzarese stessi scenari con neve abbondante sopra gli 800 metri.

E oggi sarà un’altra giornata gelida con le temperature che rimarranno sotto lo zero per tutto il giorno sopra i 500/600 metri e di pochi gradi sopra lo zero termico anche in pianura, con il forte vento di grecale e Tramontana ad acuire la sensazione di freddo. Solo a partire da domani le temperature inizieranno a risalire e a riportarsi su valori tipici del periodo.