La Croce Rossa Lametina sceglie giovani medici, bravi e preparati

Venerdì 23 aprile ho effettuato la prenotazione per la vaccinazione presso la grande area fiera di Catanzaro Lido. Un complesso mai visto in Calabria, se non fossi campanilista direi di essere sorpreso che un posto del genere sia in Calabria, ma dobbiamo essere noi i primi a credere che sia la normalità. La croce rossa di Lamezia ha svolto un lavoro incredibile, sia nella gestione del complesso sia nella scelta dei medici (quasi tutti giovani) preposti a decidere quale vaccino fosse meglio per noi.

Io sono sempre stato a favore delle vaccinazioni, mi fido dei medici e della medicina! Arrivato il mio turno ero felicissimo, finalmente avrei fatto il vaccino anche io! Durante l’anamnesi il medico che mi visita (dottore Errico), un giovane medico della croce rossa, mi chiede se prendessi farmaci o se avessi particolari patologie, gli rispondo che per fortuna sto bene e non prendo nulla, al che mi chiede se per caso avessi delle analisi recenti, io gli dico che avevo le analisi di qualche settimana fa sulla mail, ma che le aveva già viste anche il mio medico di famiglia riferendomi fosse tutto nella norma.

Il dottore vedendole mi ha guardato con aria preoccupata, il che ha preoccupato onestamente anche me.

Ha iniziato a farmi un sacco di domande, poi dopo avermi chiesto se avesse potuto toccare il mio collo mi ha chiesto di chiamare subito il mio medico di famiglia, chiedendomi di leggere ciò che stava scrivendo su un bigliettino: “collega sono il dottore Errico, vi prego di effettuare un’impegnativa per un urgente visita ematologica’.

Oggi, dopo alcuni giorni e tanti esami, la terribile notizia, ho un linfoma di hodgkin. Tra pochi giorni inizierò la cura, che grazie alla veloce scoperta sarà molto meno dura.
Questo è un messaggio che va a tutti i timorosi dei vaccini, i medici scelti dalla croce rossa saranno anche molto giovani, ma sicuramente sono molto capaci. Grazie, grazie davvero.

Salvatore M.