La Fiamma Tricolore provinciale sul referendum e amministrative

13015570La segreteria provinciale di Catanzaro del MSI-Fiamma Tricolore interviene sulle prossime scadenze elettorali, ovvero il referendum abrogativo della legge sulle trivellazioni in mare del prossimo 17 aprile e sulle elezioni amministrative di giugno.
«Rispetto al referendum – ribadisce il portavoce della federazione della provincia di Catanzaro del Movimento sociale – fiamma tricolore, Natale Giaimo – abbiamo da tempo lanciato una campagna elettorale tesa a raggiungere il “Battiquorum” contro le antidemocratiche e gravi esternazioni del “premier non eletto da nessuno” che invita gli italiani all’astensione, ben sapendo che la stragrande maggioranza non può che schierarsi per il SI contro lo scempio dei nostri mari, così come hanno recentemente fatto circa millecinquecento scienziati in un accorato appello antitrivelle. E domenica siamo stati sul Lungomare di Giovino di Catanzaro Lido ed a Roccelletta di Borgia per sensibilizzare la gente alla partecipazione, così come sabato lo abbiamo fatto utilizzando un incontro preelettorale nella sala consiliare di Borgia, cui hanno partecipato, intervenendo, anche numerosi rappresentanti di associazioni e semplici cittadini. Molto apprezzato è stato l’intervento del dottor Cesare Cerminara di Borgia “Civiltà e Progresso”, che ha svolto un interessante e dettagliato excursus sull’ambiente con ampi richiami di carattere culturale. A questo si uniscono le svariate partecipazioni di nostri militanti a manifestazioni e sit-in tenutesi un poco su tutto il territorio provinciale».
Invece, per quanto concerne, l’attività politico – programmatica rivolta alla partecipazione alle prossime competizioni elettorali amministrative «l’argomento è stato affrontato – ha precisato Giaimo – nella seconda parte della manifestazione tenutasi a Borgia dove i militanti missini hanno stretto un accordo con il candidato a sindaco Giovanni Maiolo e con diverse associazioni, tra cui Nuova Borgia e Borgia Civiltà e Progresso, in un Progetto che ora concrete probabilità di vittoria portando Borgia a riscattarsi da anni di malamministrazione e oscurantismo. Ulteriori incontri hanno messo le basi per un accordo tra il MSI-FT ed il candidato a sindaco Domenico Donato a Chiaravalle C.le per dare corpo alla speranza di cambiare definitivamente registro alla guida della Città, mentre è in atto un tentativo di allestire una lista civica anche a Torre Ruggero, storico bastione elettorale del centrosinistra».
Infine, essendo in argomento anche se le date sono ormai più lontane, «vorremmo puntualizzare quanto – ha sottolineato in una nota Il Ms – Ft di Catanzaro – sta accadendo a Catanzaro: ringraziamo il coordinatore cittadino di FI, Ivan Cardamone, di aver dato riscontro, almeno lui, alle problematiche poste e vogliamo chiarire che quanto da noi scritto su FI a Catanzaro è quello che tutti i catanzaresi che si occupano di politica pensano, atteso che l’On.le Tallini, al contrario di una moda invalsa nella seconda repubblica rispetto alla personalizzazione delle organizzazioni politiche, continua a dare priorità al partito ed al radicamento sul territorio, così come accadeva nella vituperata “prima repubblica”, mentre invitiamo coloro che distrattamente o maliziosamente hanno visto nelle nostre parole una “lavata di faccia” per l’onorevole a rileggersi, alla luce di quanto sopra, la nota ed a prendere atto che Fiamma Tricolore non ha alcun bisogno di ingraziarsi alcuno ma intende dialogare con tutti e senza preclusioni».

Salvatore Alessio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.