“La pandemia da Covid-19 ci impone di fare chiarezza e infondere sicurezza! niente allarmismi”

A seguito delle numerose richieste di chiarimenti, in merito a quanto affermato in un articolo apparso di recente sulla Gazzetta del Sud:“ Chiaravalle ennesimo flop – Niente vaccinazioni alla Casa della Salute”, pervenute al CIRCOLO AUSER DI CHIARAVALLE da parte soprattutto della popolazione anziana, per avere certezze e conferme circa la programmazione dei vaccini e le modalità con le quali accedere in vista anche delle somministrazioni della 2° dose fissata nelle trascorse giornate, la nostra Associazione ha ritenuto necessario, proprio per la missione che svolge, cercare di capire e quindi divulgare informazioni corrette ed appropriate al fine di evitare l’alimentare allarmismi considerato che la popolazione oggetto della campagna vaccinale riguarda al momento proprio la categoria rappresentata dalla scrivente Associazione.

Di conseguenza si è provveduto ad acquisire , per vie brevi, informazioni le più attendibili possibili dalle strutture Sanitarie coinvolte e che testualmente e fedelmente veicoliamo:

 “ Il Protocollo operativo siglato tra le parti, reperibile sul sito ufficiale della Regione Calabria ,per le vaccinazioni destinate agli “over 80”, prevedeva un accordo tra le Aziende Sanitarie e i Medici di Medicina Generale dando precedenza alle U.C.C.P. ( Unità Complessa delle Cure Primarie) presenti sul territorio . Pertanto è’ necessario evidenziare a tal punto come l’U.C.C.P. della Casa della Salute non debba intendersi come servizio distaccato dalla Struttura ma di fatto e nella sostanza parte integrante delle attività delle Cure Primarie erogate dalla stessa .

Nel richiamare quanto affermato in calce, si precisa pertanto come le somministrazioni vaccinali siano gia in corso dal 06/03/2021 in favore dell’over 80, peraltro oramai in corso di ultimazione e vengono effettuati nei locali della struttura con la supervisione dei Medici di Medicina Generale ivi operanti unitamente al personale sociosanitario della Casa della Salute parte del quale già da tempo utilizzato nella U.C.C.P. medesima.

Considerato che al momento sono state somministrate all’incirca 600 dosi nel Punto Vaccinale della Struttura , ci sembra evidentemente destituita da ogni fondamento l’affermazione giornalistica :” Niente vaccinazioni nella Casa della Salute”.
Relativamente infine alle postazioni attivabili citate nella Delibera del mese di Marzo le cui procedure previste sono peraltro in via di definizione, alla luce degli ultimi accordi Regionali dei giorni scorsi , sembrerebbe che il predetto Punto Vaccinale già operativo dallo scorso mese di Marzo proseguirà la campagna di somministrazione con il supporto dei Medici di Medicina Generale e personale sociosanitario che ha fornito adesione volontaria , attraverso una programmazione in via di ultimazione. “.

Ci permettiamo allora di giungere alla conclusione che le vaccinazioni iniziate il 06/03/2021 sono proseguite e continueranno, nello stesso sito e con il Personale già in utilizzo, come da protocollo e che la loro cadenza settimanale è stata e sarà dettata dalla disponibilità e relativa consegna dei Vaccini da parte della struttura Aziendale deputata, interessando sia gli over80 assistiti dai Medici di Medicina Generale presenti nella Casa della Salute sia gli assistiti dei Medici di Famiglia dei Comuni viciniori per poi auspicalmente continuare con le restanti fasce di età.

Nell’ occasione la scrivente Associazione AUSER ha chiesto inoltre che venga , sempre se l’organizzazione lo consentirà, trovata una modalità nel reclutare i pazienti da sottoporre a vaccinazione ,che eviti il loro spostamento fuori dal proprio Comune per come si è verificato per altri punti vaccinali . Questo va evitato con ogni sforzo tenendo conto che molti soggetti non hanno accompagnatori e che comunque si dovrà in sinergia , ribadendo la nostra massima collaborazione ,cercare di evitare a tutta la popolazione ulteriori disagi.

Tanto per dovuta chiarezza.
Il Presidente Auser Circolo di Chiaravalle
Giovannina Tino