La popolare trasmissione di Video Calabria “Si giri cummia” di Paolo Marra va in onda da Filogaso

L’architetto Annamaria Galati, appassionata di musica, suona con grande maestria il violino, da quando ricopre la carica di presidente della Pro-Loco di Filogaso, ha rivitalizzato la vita culturale del paese organizzando moltissime iniziative culturali tendenti a rievocare le tradizioni, gli usi, i costumi, la grande storia del paese   sconosciuta ai più ma che andrebbe rivalutata per l’importanza che ancora oggi riveste.

E’ stato nei secoli scorsi un centro economico, culturale e religioso molto importante per tutto il circondario e ha dato i natali a personaggi famosi distintisi nelle varie arti scientifiche, umanistiche e religiose come David Romei, scrittore, Tiberio Carafa , vescovo di Potenza e Cassano, Domenico De Sanctis primo padre della provincia calabrese ,storico e teologo.

A Filogaso nacque nel lontano 1532 l’Ordine Dei Cappuccini, nonostante la vexata quaestio ,ancora oggi dibattuta, sull’origine della Riforma Cappuccina. Martedì 7 Dicembre ,  su iniziativa della Pro-Loco e della presidentessa , la trasmissione popolare di Paolo Marra andrà in onda su Video Calabria da Filogaso. La programmazione della puntata prevede la ripresa dei luoghi più significativi e storici del paese ( Via Cappuccini, Via Convento O dei Domenicani, Piazza Santa Maria maggiore, La Croce) , la rivisitazione di alcuni antichi mestieri e arti del paese , i prodotti tipici e la tradizione culinaria e gastronomica.

Verranno rievocati il mestiere del viminaio cioè il maestro nell’intreccio di vimini , in dialetto u  “cistunaru”, quello del pastore intento a fare i formaggi e soprattutto la ricotta,  le tessitrici della lana , della seta e del lino.

La gastronomia tipica del paese che si caratterizza per la preparazione di alcuni piatti gustosi e tipici quali : “frascatuli”, “pipi e patati”, “i Fileja cu sugu da carne” conditi con l’olio IGP ottenuto dalla spremitura dell’olivo denominato  “ misiu” coltivato a Filogaso e noto per le sue uniche e rare caratteristiche organolettiche in tutta la Calabria.

Sarà sicuramente una bella trasmissione condotta con bravura dal popolare giornalista Paolo Marra che ha avuto il merito di aver ideato un programma che scopre la cultura popolare dei piccoli paesi della Calabria altrimenti destinati all’oblio ed alla trascuranza come se non rappresentassero una parte importante della storia dell’Italia.

Nicola Iozzo