La Procura apre un’inchiesta sul dipendente Amazon calabrese morto in auto

La Procura della Repubblica di Roma ha aperto un’inchiesta sulla morte di Rocco Panetta, il 27enne originario di Gioiosa Jonica, Comune della provincia di Reggio Calabria, ma da anni residente in provincia di Rieti, a Collalto Sabino. E giovedì scorso trovato senza vita all’interno della sua auto in una via del quartiere africano, a Roma, non lontano da piazza Vescovio.

Di fianco al cadavere del ragazzo, che lavorava presso il centro distribuzione Amazon di Passo Corese, sono stati rinvenuti dagli agenti di polizia alcuni blister vuoti, che verosimilmente hanno contenuto dei farmaci.

E che potrebbero aver causato il decesso del giovane. Sarà l’autopsia sul corpo del 27enne, ora, a fornire ulteriori elementi sulle cause della morte, indirizzando gli inquirenti verso determinate piste investigative.

Dato che al momento i magistrati non escludono nessuna ipotesi, e hanno dato mandato alla polizia di acquisire ogni elemento utile alle indagini. Anche i filmati ripresi dalle videocamere presenti sul posto. (Corriere di Rieti)