La Regione blocchi l’iter del nuovo parco eolico a Marcellinara

Il parco eolico in contrada “Serra spina” sulla collina di Marcellinara, progetto proposto dalla società RVL Energy Srl e per cui la Regione Calabria ha avviato le procedure per la valutazione ambientale, non si può fare. Ne è fermamente convinto il sindaco Vittorio Scerbo che fa un accorato appello all’assessore regionale all’ambiente affinché blocchi l’Inter del progetto presentato lo scorso anno a febbraio.

Non solo per forti carenze Idro geo morfologiche del territorio in questione ma anche per la presenza sul sito delle Grotte di Marcellinara che lo stesso assessorato regionale all’ambiente riconosce di pregio per l’inserimento nella costituenda Riserva del geoparco calabrese. Cosi come spiega in una nota stampa lo stesso al sindaco.

“Abbiamo già espresso parere contrario per i seri problemi di sostenibilità ambientale presenti nel progetto _ha dichiarato Scerbo che, nei termini previsti, ad aprile 2020, ha trasmesso al Dipartimento regionale Ambiente e Territorio le osservazioni al progetto.

Tutte le aree oggetto di intervento per l’ubicazione degli aerogeneratori, che in una possibile configurazione sarebbero in un numero elevatissimo, pari a 18, ricadono totalmente o parzialmente, in aree con forti carenze idro–geo-morfologiche, nelle quali il Piano Regolatore Comunale vieta l’edificazione, ammettendo esclusivamente la manutenzione ordinaria e straordinaria ed il consolidamento dei manufatti esistenti.

“Marcellinara – ha concluso il sindaco – ha bisogno di tutto fuorché di un nuovo parco eolico che andrebbe ad impattare pericolosamente su una collina rimasta al momento indenne. La nostra attenzione alla tutela dell’ambiente rimane massima e difenderemo, senza tentennamenti, il nostro territorio. Tra l’altro, proprio in quell’area sono presenti le Grotte di Marcellinara, che lo stesso assessorato regionale all’ambiente riconosce di pregio per l’inserimento nella costituenda riserva del Geoparco calabrese. Ci auguriamo, per questo, di ricevere rassicurazione sulla sospensione autorizzativa del progetto sull’eolico “Serra Spina”.

Amalia Feroleto