La scuola come strumento fondamentale per la crescita culturale e sociale del territorio

Manifestazione di fine anno scolastico delle Scuole Gangale e Barlachhi dirette dalla Dirigente Scolastica Serafina Rita Anania

Ho partecipato con molto piacere a due interessanti manifestazioni svoltesi oggi e nei giorni scorsi a Cirò Marina. La Dirigente Scolastica dell’Istituto “ Gangale” di Cirò Marina e del “Barlacchi” di Crotone, dott.ssa Serafina Rita Anania, ha promosso, nell’ambito di un progetto pluriennale e pluridisciplinare dedicato a tematiche sociali diverse, una manifestazione dal titolo “Vivendo La Magna Grecia Tra Krotòn   e Krimissa”  tenutasi nel Museo Civico Di Cirò Marina, con la partecipazione dell’autorità Istituzionali Provinciali e Locali.

La Dirigente ha aperto i lavori illustrando l’importanza dell’iniziativa e la proficua collaborazione tra insegnanti ed alunni che ha permesso di rievocare la storia secolare delle due città greche   di Crotone e Cirò ( rispettivamente Krotòn   e Krimissa), i loro usi ed i loro costumi e soprattutto far conoscere i prodotti del territorio che hanno raggiunto, per qualità e specificità, fama nazionale ed internazionale. Il vino di Cirò è ormai conosciuto , apprezzato e consumato in Italia e nel Mondo grazie ad una imprenditoria avveduta che ha saputo esaltarne e valorizzarne le proprietà organolettiche.

Lo stesso può dirsi dell’olio ottenuto dagli uliveti coltivati con metodo biologico nell’azienda agraria dell’Istituto. Interessante la ricerca storica condotta dalle professoresse sui costumi   dell’Antica Grecia e bella la sfilata   delle alunne con i costumi tradizionali greci da loro stesse realizzati. Lo studio sulle origini delle due città attraverso continui richiami a poeti, scrittori e filosofi   è stato curato dai docenti di materie umanistiche. Gli alunni e le alunne hanno letto e recitato quei brani con bravura e scioltezza come fossero attori ed attrici professionisti.

Gli interventi del Sindaco di Cirò Marina, Del Presidente dell’ATP , del Comandante della Stazione dei Carabinieri e del Direttore ARSAC Villa Margherita di Cutro seguiti a quelli della dirigente hanno sottolineato l’importanza e la valenza del ruolo della scuola nella società odierna che deve porsi il compito di rievocare il passato per comprendere meglio il presente e proiettarsi nel futuro.

Una scommessa difficile da vincere per i tanti orpelli, pregiudizi e preconcetti duri a morire in una realtà come la nostra. Al termine dei lavori ,   gli alunni ed i docenti dell’Istituto Agrario ed Alberghiero hanno fatto degustare una varietà di antipasti e stuzzichini preparati   con i prodotti tipici locali. Anche oggi gli alunni dell’Alberghiero, a conclusione del loro percorso formativo, hanno dato prova delle valide competenze raggiunte offrendo agli insegnanti un pranzo dall’antipasto, ai primi ed ai secondi a base di pesce appena pescato a un dessert preparato con una crema molto delicata,  ottimo nel gusto e molto raffinato nella presentazione. 

La Dirigente Serafina Rita Anania, soddisfatta per essere riuscita a creare un clima disteso e di fattiva collaborazione tra tutto il personale della scuola, ha ringraziato tutti, elogiando il lavoro svolto dai docenti ,dal personale ATA e dagli alunni.

Nicola Iozzo