Lamezia Terme – Sono iniziati i lavori in via Casturi

IMG_3964Sono iniziati i lavori in via Casturi. E’ finalmente partito il cantiere che dovrebbe mettere in sicurezza il quartiere minacciato da una frana.
Con la determina n° 782 dell’ 1 settembre 2015 è stato aggiudicato all’ ing. Mauro Mendicino l’ incarico di collaudatore tecnico amministrativo in corso d’ opera e collaudo statico per i lavori di “mitigazione e di riduzione del rischio di frana in Lamezia Terme, località Annunziata-Calia-Casturi”. Premesso che “la spesa occorrente alla realizzazione dell’ intervento di euro 2.000.000,00- si legge nell’ atto pubblico- trova copertura mediante i fondi POR Calabria FESR 2007-2013”, viene precisato che “nulla osta all’approvazione dell’aggiudicazione provvisoria, proclamata dalla Commissione di gara”, per cui il servizio di ingegneria viene affidato definitivamente all’ ing. Mauro Mendicino, e che “la sottoscrizione della presente determinazione contiene in sé l’espressione del parere favorevole di regolarità tecnica e amministrativa ai fini dell’avvenuto controllo preventivo”.
Una buona notizia, dunque, per i residenti di località Calia- Annunziata-Castruri, preoccupati che con l’ arrivo delle piogge possano peggiorare le condizioni del versante. Ora, qualcuno tira un respiro di sollievo, ma c’è anche chi è meno ottimista e teme che il progetto cantierato non sia sufficiente a garantire un efficace intervento di consolidamento.
IMG_4395Le condizioni di località “Calia-Casturi- Annunziata”, sulla sponda destra del torrente Piazza, si presentano alquanto precarie. Si scorge un tratto di collina che spinge a valle alcuni edifici. Due fabbricati fatiscenti, con muri ed balconi dissestati, sono inclinati in avanti, come se stessero per cadere da un momento all’ altro. A suo tempo, per evitare un possibile disastro, l’ amministrazione comunale ne ordinò lo sgombero. Anche la pavimentazione stradale pende da un lato, dando un senso impressionante di instabilità. Il dislivello desta ansia in chi è costretto a percorrere con l’ automobile questa via, che conduce a contrada Rito di Platania e, proseguendo oltre, a località Reillo. La preoccupazione maggiore la manifestano i genitori dei bambini che ogni mattina compiono questo tragitto a bordo dello scuolabus.
Più volte, in passato, i cittadini hanno invocato l’ aiuto delle autorità competenti, affinché mettessero mano al consolidamento del versante. Per sedici anni, cioè da quando si è verificato il fenomeno naturale che ha provocato lo smottamento, gli abitanti di via Casturi sono vissuti con questa spada di Damocle sul capo.
IMG_4392-1Un timore non infondato, dal momento che lo stesso ingegnere Antonio Califano, autore di numerosi sopralluoghi per conto del comune di Lamezia, a suo tempo scrisse di una reale situazione di pericolo in via Casturi.
Nella sua relazione geologico-tecnica, datata maggio 2012, si legge: “Le nuove misure inclinometriche iniziate nel mese di febbraio del 2000 e terminate nel mese di dicembre 2000, misero in evidenza un forte incremento del movimento del versante, che si ritenne preoccupante, essendo costante nel tempo e coinvolgendo una massa rocciosa cospicua, certamente atta a determinare fenomeni dissestanti eclatanti, qualora il fenomeno gravitativo dovesse accelerare, fino a giungere al collasso del versante”.

Antonella Mongiardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.