Latitante beccato a fare il bagno in un lido balneare, arrestato

Doveva trovarsi in carcere per scontare una condanna collegata ad una serie di reati commessi nella prima metà del 2010 a Tortora, ma anziché stare al fresco di una cella si godeva la brezza marina da un lido balneare. È stato arrestato mentre si trovava al mare Umberto Pietrolungo, cinquantaseienne considerato elemento organico della cosca di ‘ndrangheta dei Muto, operante a Cetraro e nei territori limitrofi.

Sul catturando, che si era reso irreperibile alle forze dell’ordine dallo scorso marzo del 2021 – pende una condanna a 5 anni e 4 mesi di reclusione per una tentata estorsione aggravata dal metodo e dalle finalità mafiose, avvenuta tra gennaio ed aprile del 2010. Confermata la condanna da parte della Corte d’Appello di Catanzaro, l’uomo ha iniziato una vera e propria latitanza.

Questa mattina i militari del Norm dei Carabinieri della compagnia di Scalea lo hanno individuato e fermato tra i bagnanti di un lido balneare nel comune di Santa Maria del Cedro. Una volta confermata la sua identità è stato arrestato per direttissima e trasferito nel carcere di Cosenza.