Lavoro nero, controlli dei carabinieri. Sospese due imprese edili e sanzioni per 20mila euro

Prosegue l’attività di contrasto al lavoro nero da parte dei carabinieri di Vibo. Nell’ambito di una serie di attività disposte dal Comando provinciale, in collaborazione con i Reparti specializzati dell’Arma, sono state elevate sanzioni per circa ventimila euro e sospese due imprese edili.

I provvedimenti sono stati adottati nei confronti di due aziende impegnate in lavori di ampliamento di un centro vendita ortofrutticolo nei pressi dello svincolo autostradale di Pizzo a conclusione di una serie di ispezioni eseguite dai carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro coadiuvati dalla Stazione di Filadelfia.

All’interno dell’area cantierizzata prestavano servizio quattro lavoratori in “nero”. Ravvisate una serie di infrazioni e violazioni amministrative per complessivi 19.000 euro.