Le gallerie del catanzarese scarsamente illuminate

galleria-czL’associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” oggi ha comunicato al prefetto di Catanzaro e al prefetto di Crotone (e per conoscenza alla direzione generale ed al compartimento viabilità Calabria dell’Anas Spa; alla direzione generale per la sicurezza stradale, alla direzione generale per le Strade e le autostrade e per la vigilanza e la sicurezza nelle infrastrutture stradali, alla struttura tecnica di missione del ministero delle infrastrutture; alla Procura della Repubblica di Catanzaro ed a quella di Crotone; ed al segretariato generale della Presidenza della Repubblica), una importante missiva in cui segnala le condizione di pericolo che sussistono sulla strada Statale 106 nel tratto catanzarese della nuova variante dove vi sono alcune gallerie di competenza Anas Spa in completa assenza di illuminazione e nel tratto crotonese dove abbiamo, nel comune di Cirò Marina, due rotatorie in via di ultimazione che sono anch’esse completamente al buio.”Occorre prevenire incidenti, vittime e feriti prevedendo l’illuminazione delle gallerie della variante Squillace-Simeri e delle rotatorie in costruzione nel crotonese – l’appello è della associazione ‘Basta vittime sulla stratale 106′ – Si tratta di pericoli tral’altro non segnalati che ledono l’incolumità dei cittadini viaggiatori soprattutto a ridosso dell’estate’.

L’associazione evidenzia che, nei casi citati, è assente una qualsiasi segnalazione e ciò contribuisce ad aumentare il pericolo per gli automobilisti che percorrono quotidianamente la statale 106 e che è destinato a crescere con il notevole aumento di traffico dovuto all’imminente stagione turistica.

Purtroppo già l’inevitabile è accaduto. Il 29 giugno scorso in una delle gallerie non illuminate presenti sulla variante A Simeri – Squillace della statale 106, si è verificato un terribile incidente che ha coinvolto due autovetture.

A farne le spese è stato un giovane carabiniere che, in seguito al terribile scontro, ha riportato una crisi midollare che gli impedisce il movimento degli arti inferiori. La famiglia del giovane carabiniere scelto coinvolto nell’incidente ha deciso di chiedere giustizia affidandosi alla difesa ad un legale di fiducia. Mentre nel crotonese sono costanti le segnalazioni che giungono all’associazione in cui gli automobilisti raccontano di aver scampato di poco il pericolo di un impatto.

E’ per questo che l’associazione “Basta vittime sulla strada statale 106” ha voluto sollecitare le prefetture affinché richiamino gli enti responsabili ad intervenire immediatamente per illuminare gallerie e rotatorie per prevenire sinistri, vittime e feriti specificando che la missiva inoltrata ha valore squisitamente precauzionale atteso che ove mai dovesse malauguratamente accadere un incidente in una delle gallerie non illuminate o su una rotatoria non illuminata nel tratto crotonese della 106 l’associazione non esiterà nell’intraprendere le vie legali costituendosi parte civile nell’assoluto rispetto dei diritti dei cittadini che non possono e non debbono rischiare la propria vita per le incredibili ed evidenti disattenzioni di quanti devono fare il proprio dovere.