Le nuove tendenze che possono diventare istituzioni per lo svago nel 2021

Il gioco online sta ottenendo sempre più successo stando ai dati che vengono pubblicati a cadenza semestrale. Del resto il 2020 che si è da poco concluso ha mostrato una grande attenzione e una impennata nei dati che riguardano il settore della videoludica, dello streaming video, degli eventi sportivi dal vivo, del fenomeno crescente degli eSports, ovvero gli sport elettronici.

L’Italia delle slot: iniziativa interessante del Gruppo Gedi
Per quanto riguarda la filiera del gioco d’azzardo di tipo tradizionale s’è verificata invece una inversione di marcia rispetto a quanto visto e prodotto durante gli anni passati. L’interessante dossier prodotto dal Gruppo Gedi ci torna utile ed è di aiuto ai fini di una valutazione esaustiva a 360 gradi, visto che con l’Italia delle slot è stata realizzata una mappatura sul fenomeno crescente delle sale da gioco di tipo fisico presenti sul nostro territorio nazionale. Il dato riguarda tutti i comuni presenti con una o più realtà di gioco, e dopo la prima edizione ha raddoppiato, mostrando come attraverso questo circuito di gioco legale, in Italia ci sia stata una versa corsa al gioco, specialmente per gli anni che vanno dal 2014 al 2018.

Il fenomeno del gioco digitale oggi
Tuttavia il fenomeno del gioco di tipo fisico rappresenta solo una parte dell’indotto di una industria del gambling milionaria, che è cresciuta in termini di filiera nel corso degli ultimi dieci anni. Tra le principali attrattive troviamo quindi tutti i giochi slot machine la roulette europea, i giochi di abilità di blackjack e baccarat. Un trend che si riflette specialmente nei dati del gioco online, che in un primo momento erano stati caratterizzati dalle sale di poker online, negli anni della cosiddetta pokermania, quando in Italia si diffonde il fenomeno del Texas Hold’Em. Oggi il gioco online ha vissuto una fase di normalizzazione, dovuta in larga parte alle molteplici possibilità di svago e di divertimento, che vanno appunto dal gambling fino agli appassionati di giochi online, videogames e console. Il gioco online è argomento piuttosto controverso, dato che può spesso causare disturbi i quali conducono a dei pericoli e delle problematiche in quanto potenzialmente un giocatore verso una vera e propria dipendenza patologica. Bisogna quindi specificare che è preferibile giocare nei limiti delle possibilità economiche di cui si dispone, facendolo con moderazione e in modo adulto e responsabile.

Il settore della videoludica nel corso dell’ultimo decennio
Oggi il settore della videoludica è sempre più strutturato e conta i numeri di una vasta gamma di prodotti e di servizi. Il gioco in effetti si sviluppa per diversi tipi di device, dalle console di ultima generazione, passando per smartphone e tablet, con PC e laptop che sono sempre meno sfruttate, ma che mantengono la loro realtà operativa. Google e Microsoft hanno investito molto, per stare al passo con Sony, Nintendo e con le altre realtà del mondo del gaming. La soluzione più attuale e dinamica resta però quella che si muove nei confini del gioco in modalità cloud. In pratica il gioco in cloud offre la possibilità di essere praticato senza dover scaricare nulla, a livello di hardware, una pratica che Apple sostiene ormai da diverso tempo e che potrebbe rappresentare la nuova frontiera in termini di gaming da qui al prossimo decennio. Naturalmente si tratta di un discorso valido per il gioco in modalità multiplayer e che prevede l’utilizzo di una connessione internet affidabile. Le nuove uscite di casa Sony e Microsoft, vanno a rimpolpare una offerta dove per anni Nintendo ha dettato la linea da seguire. Oggi i giochi più diffusi si muovono tra i confini dell’action e dell’avventura, in termini di RPG, di MMO e di giochi di strategia.

I migliori titoli da seguire in termini di gaming
Ci sono dei titoli che stanno scalando le classifiche di gradimento, come ad esempio The Last of Us Part 2 oppure lo stesso Cyberpunk 2077. Tuttavia con il fenomeno in crescita del retrogaming, conviene dare spesso uno sguardo a qualche titolo di culto come Super Mario Bros, Golden Axe o Street Fighter. In pratica questo nuovo trend interessa sia le nuove leve che i vecchi nostalgici che fanno capo al fenomeno retromaniac, che già si è visto in ambiti differenti come la musica, il cinema e la narrativa popolare. Oggi però questo fenomeno si mostra in modo definitivo in ambito del gaming, con i giochi di categoria arcade che tornano quindi ad avere un ruolo centrale in un’offerta sempre più sfaccettata e robusta come quella del gioco per console e PC.