Listeria, trovato batterio nei tramezzini al salmone. “Non mangiateli, riportateli in negozio”

Ritirati i tramezzini maionese e salmone per presenza di Listeria monocytogenes. Il lotto è quello degli Allegri sapori in vendita nella catena di supermercati Penny. Lo segnala il ministero della Salute per rischio microbiologico. 

Il ministero della Salute ha emanato un richiamo che riguarda un’prodotto alimentare italiano. Si tratta dei tramezzini al salmone e maionese, prodotti con il marchio “Gli Allegri Sapori”, in vendita nella catena di supermercati Penny. Il motivo della segnalazione: richiamo per rischio microbiologico.

Le autorità sanitarie invitano a non consumare assolutamente i lotti segnalati a causa di una contaminazione molto pericolosa per l’uomo. A far scattare il ritiro, come spiega anche il sito del dicastero, è stata la presenza di Listeria monoctygenes, un batterio che può essere nocivo per la salute.

L’infezione si manifesta con sintomi a carico del sistema gastrointestinale, ma può causare ad anziani e immunodepressi meningite o portare ad aborti e parti prematuri in caso di donne in gravidanza. I lotti interessati dal ritiro sono stati venduti in confezioni da 140 gr, con numero identificativo 22952-1 e 22952-2 con termine di scadenza 10/10/22.

Tutti i clienti che abbiano acquistato pezzi dei lotti interessati sono invitati a riconsegnarli entro il 10 ottobre al supermercato, per il rimborso. I tramezzini richiamati sono stati prodotti dal Laboratorio Gastronomico Due A.A. Srl nello stabilimento di via Galvani 5/7 a Sedriano, nella città metropolitana di Milano (marchio di identificazione: IT 9-2907L CE). Per precauzione, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda di non consumare i tramezzini con i numeri di lotto e il termine minimo di conservazione segnalato.