L’Istituto di Bellezza “Elisir” di Davoli pratica uno sconto del 50% alle categorie rimaste senza lavoro con la chiusura dovuta alla pandemia

 Estetiste d’amore. Si prendono cura della bellezza. Loro stesse sono belle, dentro e fuori.
Nel pieno dell’emergenza sanitaria, lo dimostrano con i fatti.
A Bari il centro estetico “Ad maiora body&soul” di Paola Labianca, rilanciando la proposta delle colleghe italiane, offre uno sconto del 50 per cento sui trattamenti viso e corpo per chi lavora nei ristoranti, nelle piscine, nei pub, nelle palestre, nei cinema, nei teatri e nei centri benessere.

Grazie al tam tam social e alla risonanza mediatica, la notizia è giunta fino a Davoli Marina, a pochi chilometri da Soverato.
Qui c’è l’Istituto di Bellezza “Elisir” di Caterina Signorello.
Assieme alle storiche collaboratrici Sara, Valentina e Anna non ha esitato a fare propria l’idea.

«Anche da noi – sottolinea Caterina – sconto del 50% per quelle categorie che a causa delle chiusure imposte dal Coronavirus, stano attraversando un momento difficile».
Non nuova a iniziative benefiche messe in campo assieme al marito Eugenio Muzzì, Caterina rilancia l’idea «che anche in una piccola realtà come Davoli ciascuno possa dare il proprio personale contributo, creando spunti per rafforzare l’idea di socialità e di comunità attraverso forme di sostegno che siano in grado di garantire più solidarietà nel futuro».

Una carezza, un piccola blandizia per far sorridere chi, da giorni, non fa altro che piangere.
Le estetiste italiane, belle dentro e fuori. Perché sono “estetiste d’amore”.

Caterina Signorello