L’Istituto “Guarasci – Calabretta” supera la fase territoriale e si qualifica per le gare nazionali di robotica RoboCup 2019

In data 12 Marzo 2019 presso l’ITI “Monaco” di Cosenza, sei alunni del Liceo Scientifico “Guarasci” di Soverato (Caputo Raffaele, D’Ippolito Luca, Mazza Francesco, Mongiardo Antonio, Salerno Bernardo della II C, capitanati da Mihailescu Andrei della V D) sotto la guida del Prof. Paolo Zicari, docente di informatica, hanno partecipato alla fase territoriale della gara RoboCup qualificandosi per il secondo anno consecutivo.

La squadra denominata Lynx ha gareggiato con successo alla competizione per la categoria Rescue Line, aggiudicandosi la qualifica per le gare nazionali che si terranno a San Giovanni Valdarno (AR) dal 10 al 13 Aprile 2019, dove le migliori scuole italiane si confronteranno in questa manifestazione all’insegna della robotica educativa.

RoboCup è un’iniziativa ideata nel 1993 e avviata a partire dal 1997 con l’obiettivo di realizzare, entro il 2050, una squadra di robot umanoidi autonomi in grado di sfidare e, possibilmente, battere la squadra di calcio campione del mondo. Successivamente, oltre al gioco del calcio, sono state considerate altre discipline come la Rescue Line e la gara On Stage. Nata con la finalità di promuovere la robotica educativa e di sviluppare le potenzialità dell’intelligenza artificiale, oggi è diventata una Istituzione statale che collabora con Università, Centri di Ricerca, Onlus e Aziende impegnate nell’educazione alla nuove tecnologie creando una rete tra Scuola e Università per la formazione e ricerca.

Il robot, denominato Lynx, letteralmente lince, costruito a partire dal kit di robotica Lego EV3 dai ragazzi del liceo, ispirato all’agilità e alla caparbietà dell’animale di cui prende il nome nell’affrontare situazioni difficili e superare ostacoli, ha avuto l’abilità di seguire il percorso di gara, totalizzando il maggior numero di punti nella prima fase rispetto alle altre squadre presenti alla competizione da tutta la regione Calabria. Meno fortunato è stato l’esito ottenuto nel secondo percorso, ma la squadra è comunque riuscita ad ottenere una buona posizione utile per la qualifica alle successive fasi nazionali.

Non resta che augurare buona fortuna alla squadra Lynx che si è tanto impegnata nella robotica, sicuri che porterà in alto il prestigio dell’Istituto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.