Lite in strada, frantuma il parabrezza con un sasso e ferisce padre e figlia

carabinieri15Tragedia sfiorata, nella serata di ieri, per le vie del centro di Briatico, nel vibonese quando un pescatore 34enne, D.C. le sue iniziali, ha iniziato a litigare con un suo collega 55enne e l’avrebbe dapprima malmenato colpendolo al volto. Quest’ultima ha cercato così di rifugiarsi nella sua auto, parcheggiata poco distante dal luogo del diverbio, e nella quale vi erano anche i figli, uno di anni 15 e un’altra di 25.

L’aggressore non si è affatto calmato ed anzi avrebbe prelevato da terra un masso di circa 15 chili e lo avrebbe lanciato con forza contro il parabrezza riducendolo in frantumi. Le schegge del vetro hanno colpito sia il cinquantacinquenne e la figlia ferendo entrambi al volto. L’uomo è riuscito poi riusciva ad allontanarsi e a raggiungere con la Stazione dei Carabinieri chiedendo così aiuto.

I militari hanno rintracciato poco D.C., che era ancora in stato d’agitazione psicofisica, e mentre tentavano di calmarlo si sono visti indirizzare contro anche delle minacce di morte. A padre e figlia, visitati dai medici del pronto soccorso di Vibo Valentia, sono state diagnosticate escoriazioni al volto e ferite multiple: se la caveranno rispettivamente con 7 e 5 giorni di prognosi. Il 34enne è stato invece arrestato per minaccia a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate. Attualmente è ai domiciliari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.