Lite violenta dopo soli tre giorni di matrimonio, neo sposo ammonito

Una discussione accesa poi sfociata in un’aggressione da parte del marito nei confronti della moglie, dopo appena tre giorni dalle nozze. E’ accaduto nel Reggino dove una donna ha chiesto l’intervento della Polizia di Stato lamentando, al culmine di un alterco, di essere stata percossa dal compagno.

A scatenare la lite dai risvolti violenti, all’interno della coppia di neosposi, una disputa sulla gestione delle risorse economiche e sul pagamento delle spese ancora dovute per il recente rinfresco nuziale, fra cui il compenso per il Dj.

Il diverbio, secondo il racconto della donna, sarebbe poi degenerato in aggressione fisica nei suoi confronti, come dimostrerebbero i graffi sulle braccia e i lividi sul corpo mostrati ai poliziotti.

A seguito della gravità dell’accaduto, il questore di Reggio Calabria Bruno Megale, ha emesso d’urgenza un provvedimento di ammonimento per dissuadere l’uomo dal continuare nella sua condotta aggressiva e per scongiurare il verificarsi di altri episodi di violenza ben più gravi