L’ITT Malafarina di Soverato in Germania per promuovere l’inclusione

Nella settimana tra il 20 ed il 27 gennaio il Dirigente Scolastico dell’ITTG. Malafarina, prof. Domenico Agazio Servello ha presenziato al terzo incontro Transnazionale del progetto “The Gentle Teaching” presso la Fritz Felsenstein Schule a Königsbrunn in Germania, all’interno del programma Erasmus+ cofinanziato dalla Commissione Europea. La ricca delegazione italiana era costituita, altresì, dal prof. Andrea Natali, Responsabile del Rapporto di Autovalutazione dell’Istituto, dal prof. Raffaele Vincenzo Micelotta, Funzione Strumentale per le nuove tecnologie e per i processi di innovazione e dalla Coordinatrice dello staff Erasmus+, operante all’interno del Malafarina, Savina Moniaci.

Il team italiano ha avuto un ruolo decisivo nell’incontro transnazionale di questo interessantissimo progetto volto all’adozione del metodo Gentle Teaching, ovvero del nuovo approccio per il trattamento educativo di studenti bes o affetti da problematiche neuro-cognitive. Il professore Natali ha, infatti, esplicitato come le linee guida attuate dall’Istituto mirino allo sviluppo di una metodologia innovativa, attraverso un piano di educazione individuale rivelatosi un modo sistematico e puntuale per monitorare e valutare i progressi nell’apprendimento di uno studente con bisogni speciali.

Il professore Micelotta ha assicurato la realizzazione in formato digitale dei prodotti finali del progetto in modo da promuovere una disseminazione efficace ed un impatto fattivo degli stessi. La coordinatrice del team ha operato un confronto costruttivo tra il piano di implementazione delle attività condotte finora dall’Istituto italiano in relazione agli obiettivi e alle tematiche del progetto approvati dalla Commissione Europea. Lo stesso Dirigente, sulla base degli interessantissimi elementi di raffronto raccolti in merito alla efficace gestione delle scuole speciali, dedicate esclusivamente agli alunni disabili in Germania, Galles e Spagna, supportate da strutture adeguate finanziate dal governo e da un sistema consolidato di sponsorship privato, ha promosso la realizzazione di un Erasmus+ Gentle Day nel corso del terzo scambio di studenti che si terrà nel maggio prossimo a Soverato.

L’evento, organizzato dal Dipartimento di Inclusione coordinato dalla prof.ssa Maria Antonietta Battaglia, sarà l’occasione per un dibattito sull’integrazione, inclusione e recupero degli Studenti Diversamente Abili, con Bisogni Educativi Speciali e con Disturbi Specifici di Apprendimento e vedrà la partecipazione di esperti accademici e di operatori sanitari coinvolti nei progetti formativi degli alunni.

L’Istituto Tecnico Tecnologico “G. Malafarina” si propone al territorio come un presidio educativo di eccellenza in cui tutti i target del processo di apprendimento (studenti, genitori, insegnanti stessi e stakeholder) vengono coinvolti attivamente. Sicuramente in questi ultimi anni, la guida illuminata del Dirigente ha sviluppato un nuovo insegnamento didattico, basato non solo su nozioni sicure condivise da abili docenti dei tre indirizzi di Ambiente- Costruzione e Territorio, Elettronica ed Elettrotecnica, Informatica e Telecomunicazioni, ma anche su una pedagogia empatica, ricca di valori umani ed etici che hanno portato a una serie di progetti che hanno aumentato le capacità degli insegnanti nel trattare sia con gli altri pedagoghi che con gli stessi studenti. Alla base vi è la consapevolezza che l’inclusione di tutti gli studenti venga favorita e ciò non sarebbe possibile se il benessere di tutti gli attori del processo educativo non fosse supportato da un sistema in cui lo spiegamento procede in modo trasversale, garantendo un elevato grado di armonizzazione tra l’autorità scolastica e quella familiare.

Secondo questa visione tutti gli studenti si sentono a proprio agio perché ricevono un’attenzione adeguata attraverso il godimento di un ambiente piacevole, contenuti accattivanti in cui si riconoscono ed una tecnologia all’avanguardia, garantita da dispositivi tecnologici di ultima generazione. In questo modo l’Istituto Tecnico Tecnologico G. Malafarina rappresenta una microsocietà in cui il cittadino europeo si fa strada e utilizza la propria energia creativa per realizzare le proprie aspirazioni, rappresentando un vantaggio non solo per la scuola e la società di oggi, ma anche per il futuro.