L’uomo che uccise otto ciclisti coinvolto in un nuovo incidente mortale

Sono ancora serie le condizioni del giovane rimasto ferito nell’incidente avvenuto nella tarda serata del 6 settembre, attualmente ricoverato in ospedale a seguito delle ferite riportate. Secondo quanto si apprende, il 32enne è la persona che è stata giudicata responsabile della strage degli otto ciclisti avvenuta il 5 dicembre del 2010.

Nell’incidente, verificatosi sulla SS280 nel comune di Marcellinara, direzione Lamezia Terme, ha perso la vita un giovane di 31 anni, Noureddine Fennane che viaggiava anche lui nella Toyota Corolla che, per cause in corso di accertamento, ha perso il controllo finendo fuoristrada. Ancora da chiarire l’esatta dinamica dell’incidente. 

Il giovane, Chafik El Ketani, 32 anni di Gizzeria, è stato estratto dalle lamiere dell’abitacolo dai vigili del fuoco ed è stato traportato in ospedale dal 118. Le sue condizioni restano preoccupanti. Condannato a otto anni di reclusione e, in carcere dal 2013, dopo circa 5 anni, El Ketani era tornato in libertà. La vicenda della strage degli otto ciclisti, sulla strada statale 18, in località Marinella, ha colpito nel cuore tutta la comunità lametina.