Maltempo: aggiornamento del bollettino del Multirischi Arpacal

Anche la giornata di oggi è stata caratterizzata da precipitazioni a carattere di rovescio o temporale, anche se di intensità inferiore rispetto alla giornata di ieri.  I fenomeni hanno continuato ad interessare i territori delle provincie di Crotone e Cosenza, specie sul versante ionico.

L’evoluzione dei fenomeni per la giornata di domani vedrà la persistenza di rovesci o temporale, accompagnati da venti forti. A tal riguardo, per la giornata di domani, avremo un livello di allertamento arancione sul versante ionico centro-settentrionale. Qualche fenomeno, comunque in esaurimento, sarà registrato anche nella giornata di martedì.

Nella tabella di seguito si riportano i valori di pioggia (in millimetri) maggiormente significativi registrati nelle ultime 24/48 ore (i dati sono stati elaborati alle ore 15:00 del 22 novembre).

Di seguito viene presentata una mappa speditiva ottenuta attraverso una interpolazione spaziale delle precipitazioni piogge cumulate misurate nelle ultime 48 ore.

Durante l’evento è stato registrato un generale innalzamento del livello idrometrico nei corsi d’acqua interessati dal fenomeno precipitativo.

Nella giornata del 21, inoltre, le stazioni anemometriche hanno segnalato forti raffiche di vento. Paola ha fatto registrare una raffica di 28,4 m/s,  Monasterace 27.1 m/s, Belvedere 25,8 m/s, Mormanno 24 m/s, Capo Spartivento 23,1 m/s, Crotone 21,7 m/s.

Si precisa che i dati riportati provengono dalla Rete Meteorologica Regionale, gestita dal Centro Funzionale Multirischi – Sicurezza del Territorio dell’ARPACAL. Tale rete fornisce i dati stessi in tempo reale e costituisce la fonte di dati e informazioni per il Sistema di Allertamento Regionale per il Rischio Idrogeologico ed Idraulico della Regione Calabria, volto alla salvaguardia della pubblica incolumità.

Numerosi comuni delle province di Crotone e Cosenza sono stati allertati attraverso la Comunicazione di Superamento Soglie Pluviometriche per evento in corso così come previsto dalla Direttiva sul Sistema di Allertamento Regionale per il Rischio Meteo-Idrogeologico e Idraulico in Calabria.

Il Centro Funzionale continuerà a seguire, h24, l’evolversi della situazione in contatto con il Dipartimento nazionale della protezione civile, le Prefetture – U.T.G. e la Protezione Civile Regionale.