Maltempo – Imperversano pioggia e forte vento, diversi danni e disagi in Calabria

Una forte ondata di maltempo sta imperversando, dalla giornata di ieri, su gran parte della Calabria. A creare i maggiori disagi sono la pioggia intensa e il forte vento. Nel Catanzarese sono segnalati ingenti danni e disagi. A Catanzaro strade allegate e problemi alla circolazione. Due autobus del trasporto pubblico locale sono rimasti bloccati, uno a causa dell’acqua presente sulla strada, l’altro per una voragine in cui l’autobus è sprofondato in via Alessandro Turco.

La strada statale 106 è allagata in più punti; a Botricello fango, detriti e acqua hanno invaso la statale in diversi tratti. A Marcellinara è parzialmente chiusa al traffico la strada provinciale 168/1 per una frana e i tecnici della Provincia sono a lavoro per il ripristino della circolazione. Segnalazioni per problemi alla viabilità, per allagamenti e per il vento, arrivano anche dalla fascia ionica del Cosentino, del Crotonese e del Reggino.

Forti mareggiate lungo tutta la costa ionica calabrese, mentre la neve è caduta copiosa in tutte le zone montane della regione. Il maltempo, nella serata di ieri, ha anche danneggiato due tende della Protezione civile installate davanti agli ospedali di Paola e San Giovanni in Fiore, in provincia di Cosenza, per le operazioni di triage legate all’emergenza coronavirus.

La neve e le abbondanti piogge delle ultime ore hanno determinato un movimento franoso avvenuto stamattina, alle prime luci dell’alba nel comune di Celico, in provincia di Cosenza. Sono stati i residenti della palazzina, svegliati dal forte rumore, ad allertare le forze dell’ordine. Il fango e i detriti, oltre ad aver compromesso parte della struttura, hanno causato il cedimento di parte del parcheggio antistante.

Un’autovettura che era parcheggiata è stata trascinata dalla forza del fango ed è finita a valle. Il sindaco di Celico Antonio Falcone, conferma che non ci sono persone rimaste ferite, e che con il supporto della Protezione Civile, considerata anche l’emergenza Coronavirus, si sta lavorando alla messa in sicurezza dell’area interessata e a fornire assistenza alle famiglie coinvolte. Cinque, le persone appartenenti a due distinti nuclei familiari che sono state sistemate momentaneamente presso parenti.

Il maltempo sta provocando danni anche nel Crotonese. La notte scorsa a Isola Capo Rizzuto il forte vento e la pioggia incessante hanno provocato il crollo del tetto dell’ufficio postale. Il Comune, pertanto, ha invitato i cittadini di Isola Capo Rizzuto che a partire da oggi devono riscuotere la pensione a recarsi nella sede delle Poste della frazione Le Castella. Resta invariato l’ordine alfabetico già stabilito dall’ufficio postale per il ritiro delle pensioni. Il forte vento e le mareggiate hanno provocato problemi anche alle imbarcazioni ormeggiate nel porto di Crotone.

A Strongoli, invece, sono previsti problemi per l’erogazione dell’acqua potabile almeno per tutta la giornata di oggi. Lo ha reso noto il commissario del Comune Umberto Pio Campini in base alla segnalazione della Sorical (l’azienda che gestisce le risorse idriche della Calabria) secondo la quale, a causa delle avverse condizioni atmosferiche, l’impianto di potabilizzazione è in blocco di processo quindi fermo per alta torbidità. Sono al lavoro i tecnici tempestivamente attivati per fare un monitoraggio sull’opera di presa e verificare dello stato attuale del fiume.