Maltempo in Calabria, gli aggiornamenti della Protezione Civile

Le intense precipitazioni che hanno interessato la nostra regione nelle ultime 24 ore hanno creato alcuni disagi, ma nessuna criticità severa. La quantità di pioggia caduta ha fatto registrare, nei pluviometri gestiti dal Centro Funzionale dell’Arpacal, il superamento delle soglie pluviometriche per eventi in corso in 150 comuni. In 28 é stato superato il livello L3, quello più alto.

Per fortuna questa quantità importante di acqua (sino a 170 mm) è caduta in un tempo abbastanza lungo (circa 12 ore), questo ha dato la possibilità ai bacini idrografici di drenare l’acqua con poche conseguenze. Sono stati registrati alcuni allagamenti sia a Catanzaro Lido che a Crotone ed in molti centri della fascia ionica, tutti comunque prontamente risolti con l’intervento dei vigili del fuoco e dei volontari di protezione civile.

La perturbazione è stata accompagnata da forti venti di scirocco che hanno causato la caduta di molti alberi, con conseguenti ripercussioni sulla viabilità. Inoltre si sono verificate importanti mareggiate sulle coste ioniche esposte.

Il sistema di protezione civile si é attivato ed ha risposto bene sui territori. Molti comuni hanno aperto i centri operativi comunali e hanno monitorato il territorio. La situazione è in miglioramento; tuttavia sono previste ancora per la giornata di domani condizioni di instabilità che potrebbero determinare piogge e temporali isolati.

Tali previsioni hanno portato all’emissione di un’allerta gialla su tutta la regione. Valgono sempre le raccomandazioni di autoprotezione per tutti i cittadini, informarsi sui piani di protezione civile che riportano le aree a rischio e quelle sicure in ogni comune, inoltre informarsi sempre sulle condizioni meteo prima di mettersi in viaggio.