Marijuana nascosta in magazzino scovata dal fiuto infallibile del cane “Manco”, obbligo di dimora per un 40enne

La marijuana era confezionata in buste di cellophane per mettere sottovuoto gli alimenti conservate in un mini-frigo portatile, di quelli che si usano per le scampagnate, a sua volta nascosto in un magazzino nelle pertinenze della casa di un 40enne, E.S. disoccupato di Platania, già noto alle Forze dell’Ordine. Così, alle prime ore dell’alba, i Carabinieri, supportati dal fiuto infallibile di “Manco” il cane anti-droga in servizio presso il Nucleo Cinofili dello Squadrone Eliportato “Cacciatori Calabria”, nell’ambito di un servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno proceduto a perquisire il domicilio del 40enne.

Il cane “Manco” ha guidato i Carabinieri verso il magazzino dove ha segnalato la presenza di stupefacente ed ecco la scoperta: più di un kilogrammo, esattamente 1,026 kg, di marijuana confezionata in 9 buste di cellophane di cui 5 già sottovuoto per essere conservate meglio.

Oltre alla marijuana, approfondendo le ricerche, i Carabinieri hanno rinvenuto anche 3 bilancini di precisione elettronici, materiale per il confezionamento e soldi in contanti per un totale di 3.475 euro per i quali l’arrestato non ha saputo giustificare il possesso e la provenienza lecita, oltreché 3 munizioni da caccia calibro 12 illegalmente detenute. Il tutto è stato sequestrato e messo a disposizione dell’A.G.

Il 40enne platanese (difeso dall’avvocato Antonio Larussa) è stato pertanto arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di munizioni. A seguito dell’udienza di convalida il Giudice accogliendo le richieste difensive dell’avvocato Larussa ha rigettato la richiesta di custodia cautelare in carcere avanzata dalla Procura, disponendo l’obbligo di dimora e dell’obbligo di presentazione in Caserma.