Mario Gualtieri al Digital Show e Catanzaro abbraccia Cosenza

Un preludio fatto di esperienze lontane ma parallele in un mondo di musica, poi l’ incontro degli artisti nei luoghi piu’ importanti fino a conoscersi anche all’ estero e sentirsi Calabresi nel mondo. Il Digital Show apre il sipario al murales dedicato a Mario Gualtieri, dopo la sua dolorosa scomparsa, per continuare a sentirlo presente con le sue canzoni e non solo. In collegamento da Cosenza ci sono Maximiliano Gualtieri. figlio dell’ artista e Marco Cozza, collega e amico da sempre vicino anche alla Famiglia Gualtieri. Grande la commozione nel sentire la voce di Mario sui video che scorrono agli occhi e agli interventi del Direttore Artistico Emilio Barone, orgoglioso di un incontro così profondo e significativo.

Dai ricordi alle facili emozioni per la generosa storia di un uomo e padre oltre ogni limite, alle belle parole donate da Valentina Vono per un abbraccio limpido a tutta la Citra’ di Cosenza che stringe a sé il gran “cuore” di Mario. Si susseguono preziosi gli istanti e persino va in onda un estratto dal concerto in piazza del 1992 in Santa Maria di Catanzaro. Ecco, dunque, la bellezza nel poter rivivere ed apprendere la stima che da sempre contraddistingue l’ arte calabrese, trasparente al suo stesso richiamo, onorata da quel pubblico che, dalle immagini, conserva, ancora, il canto e la musica del “reuccio” cosentino.

Il Digital Show su Catanzaro Village contempla e condivide i bei momenti “social” in uno scorrere veloce del tempo, la tenerezza di Maximiliano nel ricordo del suo papà, con pensieri affettuosi per tutta la sua stessa famiglia, accanto a Marco Cozza che contribuisce alla diretta, donando il suo video intitolato Caro Mario e omonima canzone che accompagna le immagini di un momento storico per la Città di Cosenza. Si tratta di un gesto altamente importante, quello di aver intitolato il LARGO MARIO GUALTIERI, mentre i testimoni presenti e stretti a quel momento davvero speciale, restano certi che sono questi gli artisti da ricordare.

Nel corso della puntata immancabile l’intervento del produttore John Nisticò che dopo aver recuperato da un nastro “antico” le inedite immagini di Mario Gualtieri, seppur commosso da ciò che ritorna alla sua mente, dona alla live streaming, racconti che ritraggono un “vero” poeta cosentino nel mondo, capace di segnare il tempo vissuto tra onori e gioie di famiglia. Sono questi i “sogni” più belli per chi cerca una storia da scoprire, come quella di Mario Gualtieri, premiato da Catanzaro Village con la targa 1″ Trofeo consegnata da Emilio Barone e prossima alla casa museo dello stesso artista. Ecco il meglio che si potesse rendere ai giovani in cerca di un esempio nostrano, le cui radici sono forza e speranza di crescita morale verso un domani fin troppo esigente. Grazie Mario Gualtieri, che come un grande Artista e galantuomo ci saluta con negli occhi tanto amore cantando BUONANOTTE COSENZA. CIAO MARIO…