Martedì 26 aprile altri 90 Comuni della Calabria passano al nuovo digitale terrestre, c’è anche Soverato [ELENCO]

Martedì 26 aprile altri 90 Comuni della Calabria passeranno alla tv digitale terreste di ultima generazione (dvb-t2).

Per continuare a vedere l’intera offerta tv – nei casi in cui la procedura non avviene automaticamente – si dovrà effettuare la risintonizzazione degli apparecchi televisivi. La programmazione regionale della Calabria sarà comunque sempre visibile sul canale 821.

I Comuni che saranno coinvolti alle operazioni di ricollocazione delle frequenze sono: Albi, Amaroni, Amato, Andali, Badolato, Belcastro, Borgia, Botricello, Briatico, Caraffa di Catanzaro, Catanzaro, Cessaniti, Cicala, Cortale, Cropani, Curinga, Cutro, Davoli, Delianuova, Dinami, Feroleto Antico, Filadelfia, Filandari, Filogaso, Fossato Serralta, Francica, Gasperina, Gimigliano, Gioia Tauro, Girifalco, Gizzeria, Guardavalle, Ionadi, Isola di Capo Rizzuto, Jacurso, Lamezia Terme, Magisano, Maida, Maierato, Marcellinara, Melicuccà, Miglierina, Mileto, Montepaone, Monterosso Calabro, Palermiti, Palmi, Pentone, Pianopoli, Pizzo, Platania, Rizziconi, Roccabernarda, Rombiolo, Rosarno, San Calogero, San Costantino Calabro, San Floro, San Gregorio d’Ippona, San Pietro a Maida, San Pietro Apostolo, San Procopio, San Sostene, Sant’Andrea Apostolo dello Ionio, Sant’Eufemia d’Aspromonte, Sant’Onofrio, Santa Caterina dello Ionio, Satriano, Sellia, Sellia Marina, Seminara, Serrastretta, Sersale, Settingiano, Simeri Crichi, Sinopoli, Sorbo San Basile, Soverato, Soveria Simeri, Squillace, Stalettì, Stefanaconi, Taverna, Tiriolo, Tropea, Vallefiorita, Vibo Valentia, Villa San Giovanni, Zagarise e Zungri.