Maxi-rincari bollette: esposto Codacons in procura, ipotesi speculazione

Il Codacons ha presentato un esposto chiedendo all’Ufficio di Procura di Verificare tutti i possibili abusi sui maxi-rincari delle bollette di luce e gas.

L’associazione chiede di aprire indagini per l’ipotesi di truffa, e di accertare se siano state realizzate sui mercati internazionali e all’ingrosso dell’energia speculazioni che abbiano alterato in modo illecito i prezzi di elettricità e gas, realizzando un danno per famiglie e imprese.

“E’ necessario accertare se l’energia venduta oggi in Italia a tariffe rincarate sia stata acquistata a prezzi inferiori e se, dunque, possano essersi verificati fenomeni speculativi e truffe a danno di consumatori e imprese – si legge nell’esposto.

In particolare si chiede di verificare se i gestori, nel fornire tutte le informative e i dati all’Arera, abbiano indicato i costi dell’energia attuali del mercato, ma con riferimento a quantitativi di energia che avevano già in precedenza acquistato a prezzi assai inferiori e, dunque, con chiaro fine speculativo e conseguente aumento delle tariffe di luce e gas decisi dall’Autorità di regolazione energia, reti e ambiente, che rappresenteranno un massacro per le tasche di famiglie e imprese”.