“Mayday” motore guasto, aereo Volotea effettua un atterraggio di emergenza a Bari

È uno scenario da incubo quello vissuto da molti passeggeri del volo V71611 da Mykonos a Napoli. Il volo è partito dall’isola greca alle 9,49 ora locale (le 8,49 in Italia) e una volta raggiunte le coste pugliesi a sud di Otranto ha deviato la sua rotta verso Bari dopo che il pilota ha segnalato un guasto al motore.

Come è stato reso noto, oggi 14 giugno, si è verificato un pericoloso incidente su un volo della compagnia aerea spagnola Volotea. Come riporta il portale Flightaware.com, il pilota dell’A319 ha dovuto dichiarare una “emergenza aerea” sul volo da Mykonos a Napoli Capodichino.

Secondo il rapporto, il volo è partito dall’isola greca alle 9,49 ora locale (le 8,49 in Italia) e una volta raggiunte le coste pugliesi a sud di Otranto ha deviato la sua rotta verso Bari. I piloti avrebbero dovuto spegnere il motore per proseguire la discesa verso l’aeroporto di Palese Karol Wojtyla, dove il jet è arrivato alle 10,25. il pilota ha annunciato via radio che il motore numero uno della macchina era guasto.

Secondo i siti internet specializzati, a bordo dell’aereo c’erano 129 persone. Riferendosi ai dati radar di “Flightradar24”, il rapporto prosegue affermando che la macchina ha dovuto volare mantenendo schemi a un’altitudine di 8.000 piedi dopo il pronunciato “Mayday”.

I 129 passeggeri a bordo, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, non hanno riportato ferite e le operazioni si sono svolte secondo le procedure. Alcuni voli in partenza avrebbero riportato solo un leggero ritardo, come riferiscono le autorità.