Meno trecento giovani e forti…

 La storia è zeppa di Trecento: i Fabi contro i Veienti; Leonida contro i Persiani; il giudice d’Israele che congedò tutti i soldati che avevano bevuto, e con i soli trecento a secco vinse i nemici; e i trecento giovani e forti che sono morti con Pisacane nella bruttissima poesiola che una volta s’imparava a memoria. E noi del 2021? E noi non ce li abbiamo, trecento? Eccome!

 Trecento e passa sono i deputati e senatori che, se votiamo a giugno, se ne tornano a casa e si giocano il salario: effetto della legge e del referendum, che però entrano in vigore… toh, alle seguenti elezioni: quindi, se non fanno sofismi, alle eventuali di giugno! Quindi, elezioni il più tardi possibile.

 La Calabria, per esempio, da 30 parlamentari scende a 19. Orbene, le possibilità che ha Silvia Vono di essere rieletta sono molto, molto inferiori a quelle che spera un mendicante il quale si giochi l’unico euro per vincere dieci milioni di euro al superenalotto. Viscomi, se non lo graziano un’altra volta del numero uno, piglia metà dei già miseri 140 voti di Petrizzi sua patria. Magorno… chi era costui? La Lega invernizzesca è in crollo verticale, e se ne piglia uno deve andare a lingua afflitta da qui a Pontida…

 I 5 stelle, dal 2018, vanno velocissimi verso la scomparsa. Alle regionali della Calabria non hanno toccato il minimo dell’8%; altrove anche parecchio meno.

 Ora facciamo un altro conto. Dalle elezioni del 4 marzo 2018 sono passati a stento i due anni e mezzo per le ricca pensione. Ecco perché parlano di giugno, per sicurezza.

 Ebbene, tiro ad indovinare: Conte va in parlamento, e lì o arrivano i responsabili, o parecchi del centro(destra) si ammalano di covid(ino), o Renzi cambia idea… o richiamano i decrepiti senatori a vita: è già successo, vi ricordate?

 Nascerà un Conte 3 che sarà come la canzonaccia d’osteria, Lola figlia di cento padri e di una mamma sola… ops, scusate, Lamorgese, volevo dire figlia di cento genitori 1 e un genitore due, o viceversa. ahahahahahahahahahahahahahahahhahahahah. 

 Insomma, è la cost. del 1948 la causa, la cost. partitocratica, e che permette, anzi incentiva ogni mezzuccio procedurale per andare avanti.

 Del resto, se cade Conte e al suo posto mettiamo Canto o Cinto o Cunto o Cento, non cambia un accidenti, stante la pessima qualità umana delle persone. Plebe in alto, plebe in basso, come diceva Nietzsche.

 Per esempio, se la Calabria è ultima per vaccini anche stamani, la colpa non è di Carlo V o di Carlo II lo Zoppo, è dei calabresi protervi e pigri nello stesso tempo.

Ulderico Nisticò