Mercoledì caos nei cieli per lo sciopero Ryanair, EasyJet e Volotea

Confermato per l’8 giugno uno sciopero con i piloti e assistenti di volo che incrociano le braccia e danno il via all’estate “calda” delle compagnie aeree low cost.

Per il trasporto aereo, mercoledì è un giorno di sciopero. Infatti domani, mercoledì 8 giugno, scatta lo sciopero del colosso irlandese dei voli a basso costo insieme a Malta Air, e la società CrewLink che gravitano sempre nell’orbita di Ryanair. Ma in contemporanea si fermeranno anche EasyJet e Volotea.

Uno stop che riapre la stagione delle rivendicazioni sindacali e preannuncia una intera estate a rischio voli, proprio mentre il settore riparte dopo il blocco forzato subito negli anni della pandemia, con le società che si occupano dei servizi a terra negli aeroporti che faticano a fronteggiare la sensibile ripresa della domanda dopo avere licenziato in massa il personale e ora, perché è difficile assumere sufficiente personale in tempi brevi.

Le giornate di protesta saranno coordinate con i sindacati europei interessati per un’azione condivisa e concentrata a livello transnazionale. Per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” una vera e propria dichiarazione di guerra che ha generata preoccupazione per le conseguenze dello sciopero.

La protesta, infatti, è di quella che possono mettere in ginocchio il traffico aereo. Pertanto vi consigliamo di controllare sul sito ufficiale lo stato del vostro volo per restare indenni gli ultimi giorni prima delle ferie pasquali oppure proprio durante il trasferimento verso o dalle vacanze.