Meteo – Arriva “Scipione” l’anticiclone africano. Punte di 32 gradi

La scena meteorologica a scala europea sarà ancora compromessa dall’azione perturbata del maestoso vortice ciclonico semi-permanente d’Islanda almeno fino a Domenica 20 Maggio o addirittura fino a Martedì 22, Mercoledì 23.

Successivamente, le elaborazioni su base statistico-matematica denominate ENSEMBLE, ovvero che tengono in considerazione varie evoluzioni meteorologiche d’INSIEME ( come dice la parola stessa), partendo da dati iniziali opportunamente mutati, mettono in evidenza un aumento della pressione sul Mediterraneo, ovvero un’espansione, un promontorio, detto CUNEO ANTICICLONICO che simpaticamente chiameremo “SCIPIONE”, come Scipione l’Africano. Leggi e approfondisci come nascono i nomi. Dare un nome alle figure meteorologiche NON è affatto una novità e l’usanza, si far per dire, nasce durante la seconda guerra mondiale quando gli aviatori statunitensi erano soliti assegnare alle perturbazioni nomi di donna, preferendo quelli delle loro fidanzate, moglie o ancora meglio, delle Suocere ;). Poi con il ’68, per par condicio, si iniziarono ad assegnare anche i nomi maschili alle figure meteorologiche come gli Uragani che attraversavano gli Stati uniti, e così questa usanza vede oggi alternare nomi femminili e maschili rispettivamente negli anni pari e dispari.

Tale struttura ANTICICLONICA potrebbe spingere masse d’aria di origine sub-sahariana verso il Mediterraneo e dunque l’Italia tra la fine del mese di Maggio, in prossimità dell’ultimo fine settimana del 26-27 e i primi giorni di Giugno, proprio in concomitanza con la festa della Repubblica del 2 Giugno; al CentroSud potrebbe comunque permanere una blanda circolazione depressionaria foriera di INSTABILITA’ con rovesci e temporali.Ecmwf: arriva Scipione, l’anticiclone africano
Ecmwf: arriva Scipione, l’anticiclone africano

Vediamo l’EVOLUZIONE PROSSIMI GIORNI – Fino a Mercoledì 23 Maggio l’Italia sarà sede di vortici ciclonici che dall’Atlantico si dirigeranno verso il nostro Paese, non essendo ostacolati da robusti campi anticiclonici. Nel contempo tra la Scandinavia e la Russia andrà formandosi un immenso campo di alta pressione che acquisterà sempre più potenza e tenderà a scendere di latitudine.
Questa sua azione devierà verso la Penisola iberica l’ennesima bassa pressione pronta a colpire l’Italia.

Dal fine settimana di Sabato 26 e Domenica 27 Maggio, la posizione del ciclone iberico favorirà la risalita dal deserto del Sahara dell’anticiclone africano Scipione che avendo strada libera salirà subitaneamente verso il Mediterraneo centrale puntando l’Italia.
Scipione convoglierà aria via via più calda con apice il 2 giugno verso le regioni occidentali e poi anche quelle orientali, e l’aria inizialmente calda si arricchirà di umidità sul suo percorso sopra il Mediterraneo, aumentando di conseguenza e successivamente le condizioni di afa sull’Italia. Una blanda circolazione depressionaria sussisterà al Sud sulle regioni ioniche su Puglia, Lucania, Calabria e Sicilia con temporali pomeridiani veloci, ma associati a raffiche di vento e grandine.

Le temperature non potranno far altro che aumentare vistosamente, dopo la timida crescita che avverrà dal 18-19 Maggio.
Valori termici decisamente estivi si misureranno su quasi tutta Italia con 30°C e più su Sicilia, Sardegna, ma anche sulle regioni settentrionali e su quelle centrali tirreniche come a Firenze e Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.