Meteo – Bomba polare in arrivo nel week end, temperatura giù di 15 gradi

sciabolata-artica-meteo-svolta-20-novembre-2015-neveIniziano a vedersi concreti segnali per un deciso cambiamento del tempo dopo il 20 novembre. Ne avevamo parlato negli articoli precedenti – spiegano gli esperti di ilmeteo.it -, e anche gli ultimi aggiornamenti dei modelli internazionali ECMWF ( modello europeo ) e GFS ( modello americano ) conferma quanto detto nei giorni scorsi.
L’ALTA PRESSIONE HA I GIORNI CONTATI – Dopo il 20 novembre il flusso perturbato atlantico si farà via via più impetuoso e sarà pilotato da una profonda bassa pressione che dal Mare del Nord scenderà di latitudine, spaccando in due l’alta pressione presente attualmente nel Mediterraneo centrale. Questa azione dividerà l’alta pressione in due parti, una si sposterà verso l’Atlantico, e l’altra verso il Mar Nero e la Russia. Nel frattempo gran parte dell’Europa centrale starà facendo i conti con la bassa pressione del Mare del Nord che nel frattempo è ulteriormente scesa di latitudine. L’arrivo di venti più freschi atlantici, causerà un graduale calo termico oltre che in Europa anche in Italia, ma anche la formazione di una bassa pressione nei pressi del Mar Ligure, foriera di piogge via via più diffuse su tutta Italia e soprattutto il ritorno della neve a quote medie sulle Alpi. A seguire, il modello americano GFS intravede lo spostamento della bassa pressione verso Est, richiamando aria decisamente più fredda che farà crollare le temperature su tutta Italia con valori che andranno sotto la media del periodo di 3/4 gradi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.