Minaccia il vicino di casa con martello, denunciato

Controlli straordinario del territorio nel comprensorio del Reventino e nella Presila catanzarese da parte dei Carabinieri della Compagnia di Soveria Mannelli. A Decollatura è stata denunciata una persona, per minaccia di morte aggravata dall’utilizzo di un martello a seguito di una lite tra vicini di casa scaturita per futili motivi.

A Taverna è stato tratto in arresto in flagranza di reato M.F. di anni 30, già noto alle forze dell’ordine, il quale, evadendo dagli arresti domiciliari, si recava presso un’abitazione vicina, al momento disabitata e, introducendosi arbitrariamente nella stessa, asportava una pistola, una carabina e un fucile oltre al munizionamento presente. Al rincasare del proprietario è scattato l’allarme. L’immediata perquisizione effettuata dai Carabinieri, ha consentito il rinvenimento delle armi e del munizionamento, celati in parte nell’abitazione del prevenuto ed in parte in mansarda, locale comunque nella disponibilità dello stesso. È così che sono scattate le manette per il giovane, resosi dunque responsabile oltre che del reato di evasione, dei delitti di furto in abitazione e detenzione abusiva di armi. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato trattenuto presso la camera di sicurezza del Comando Compagnia di Soveria Mannelli, in attesa del giudizio direttissimo, celebrato nel pomeriggio odierno davanti al Tribunale di Catanzaro – 1^ sezione Penale, a seguito del quale è stato convalidato l’arresto ed è stata applicata la misura coercitiva della custodia cautelare in carcere.

L’uomo pertanto è stato associato alla Casa Circondariale “Ugo Caridi” di Catanzaro Siano. A Platania è stato deferito in stato di libertà un uomo poiché sorpreso alla guida privo di patente, già recidivo per la medesima infrazione, nonché è stato segnalato alla Prefettura – UTG di Catanzaro, quale assuntore di sostanze stupefacenti, un giovane, sorpreso con mezzo grammo di marijuana. Ad Albi è stato deferito a piede libero un uomo poiché trovato alla guida in stato di ebbrezza alcolica, con tasso alcolemico superiore al limite consentito (>1,50 G/L).

Sono stati effettuati: 30 identificazioni personali, 25 controlli veicolari, 1 controllo ad esercizio commerciale ove è stato individuato e segnalato all’Autorità Prefettizia un soggetto in stato di ubriachezza manifesta, 8 perquisizioni personali-veicolari-domiciliari, 4 controlli a persone sottoposte misure prevenzione e sicurezza, 2 ritiri di documenti di circolazione, 1 sequestro/fermo di veicolo e 2 ritiri di patente. Durante il servizio inoltre sono stati avviati due procedimenti amministrativi, nei confronti di altrettanti soggetti, finalizzati all’emissione del provvedimento del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno rispettivamente nei comuni di Carlopoli e Cicala.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.