Morì travolta dal fango insieme ai due figli, cinque rinvii a giudizio

Cinque persone sono state rinviate a giudizio per la morte di Stefania Signore, 30enne di Gizzeria Lido, e dei figli Christian e Niccolò, investiti da un fiume di fango e detriti nel 2018. La sera del 4 ottobre, Stefania era a bordo della sua auto con i figli quando la strada si è allagata.

La donna dopo aver perso il controllo si ritrovò bloccata e invasa dall’acqua. Nel tentativo di mettere al sicuro i due figli, abbandonò il veicolo ma fango e detriti travolsero tutti e tre. I loro corpi vennero trovati senza vita.

Il giudice, Francesco De Nino, ha accolto la richiesta della pm Emanuela Costa, chiedendo il processo per il proprietario del fondo e titolare di un’azienda agricola per aver scaricato detriti, fango e acqua meteorica sulla SP 113, due dirigenti e due agenti di vigilanza stradale della Provincia di Catanzaro. La prossima udienza è stata fissata per il 14 febbraio.