Morto di Covid il medico che definiva i virologi “pseudoscienziati”

Il medico Roberto Marescotti, originario di Copparo (nel Ferrarese) è morto il 18 gennaio a causa del Coronavirus. No vax convinto, non si era immunizzato ed era fra i protagonisti dei “No paura day“, le manifestazioni che riunivano la comunità locale contraria al vaccino.

Era ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Sant’Anna di Cona, da quasi un mese e aveva 64 anni. Lo si legge su Il Corriere di Bologna. Svolgeva la professione di medico all’ospedale del Delta, a Lagosanto.

Tuttavia, date le sue posizioni spesso in disaccordo con direttive sanitarie anti-pandemia, era stato sospeso per un certo periodo.

Definiva i virologi “pseudoscienziati” e aveva pubblicato un romanzo fantasy dal titolo “Un mostro chiamato virus”. Si era ammalato in dicembre e aggravato nelle settimane successive.