Mostra di Presepi all’Istituto Comprensivo Soverato Primo

Per le festività natalizie il plesso San Domenico Savio e Soverato Superiore dell’Istituto Comprensivo Soverato Primo hanno dato vita ad una mostra di Presepi. Oltre che rendere centrale il vero simbolo del Natale, troppo spesso messo in ombra dal panciuto albero figlio di una cultura più consumistica che religiosa, le maestre sono riuscite a canalizzare la creatività dei piccoli alunni verso una forma d’arte che caratterizza questo periodo di fine Dicembre.

Tutte le creazioni sono state esposte all’ingresso della scuola. Ecco che le mani dei bambini fanno nascere un Gesù fatto da un conchiglione di pasta dentro una capanna di rigatoni dove un intero paesaggio assume le tinte del giallo chiaro, quello dell’incontro dell’acqua con la farina. Da altre il bambinello nasce dentro un’ampolla di vetro.

Altre ancora lo fanno nascere in una grotta con statue ad altezza d’uomo disposte sotto la capanna. Altre manine dentro una cassetta di legno in cui tutti i personaggi sono fatti da tappi di sughero, sia Maria con il velo giallo, sia Giuseppe con la barba bianca, sia il bue con le lunghe corna in testa che l’asinello con le lunghe orecchie nere. Ci stanno anche due pecorelle con il cotone bianco a fare il pelo. Per altre Gesù nasce dentro un paesaggio fatto di cartone e personaggi di stoffa. C’è anche un Gesù creato dalla terracotta.

E tanti altri riempiono la mostra. Oltre al simbolo natalizio che rappresenta il presepe, gli alunni sono riusciti ad unire i colori e i materiali alla più vasta fantasia, perché la scuola è il luogo dove si unisce il rigore della tradizione al guizzo della novità, stimolando gli alunni a non stare solamente seduti dietro i banchi, ma a praticare i laboratori di attività creative. La mostra si è potuta realizzare grazie all’impegno sinergico dei genitori, degli alunni, dei collaboratori e delle insegnanti che hanno saputo amalgamare la volontà, l’energia e la creatività di tutti.

Floriana Ciccaglioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.