Muore a soli 44 anni il sindaco di San Lucido

Muore all’ospedale di Cosenza, dopo una grave malattia, Leverino Bruno, 44 anni, sindaco di San Lucido da giugno 2018. Ad assumere le funzioni di sindaco sarà ora il vice Alessandro Stefano.

Il cordoglio per la prematura scomparsa del primo cittadino di Delly Fabiano, segretario regionale del Partito Popolari per l’Italia: “La funesta notizia- scrive Fabiano- mi raggiunge mentre sono in viaggio per Roma, per partecipare ad una riunione di partito in vista delle Europee. Inaspettata, dolorosa e tremenda. La comunità perde un grande uomo: sensibile, attento, disponibile e di grande afflato umano. Mai mi sarei aspettata una dipartita così dolorosa e traumatica. Il sindaco, il nostro sindaco, esponente di primo piano del partito che ho l’onore di guidare in Calabria, aveva accettato con entusiasmo la nascita del nuovo soggetto politico”.

“E’ stato tra i primi – continua Fabiano – a volersi unire a noi, tra i primi ad intravedere la possibilità di costruire, attraverso i Popolari per l’Italia, un futuro diverso per la politica in Calabria. Leverino Bruno ci ha lasciati, gettando nello sconforto una comunità intera che aveva affidato a lui le ansie e le aspirazioni di crescita e di sviluppo. Ho perso un amico sincero, leale e lungimirante. Un uomo che ha saputo essere faro e condottiero, amico e consigliere di tutti coloro i quali hanno avuto il privilegio di incontrarlo e condividere con lui la quotidianità. Non si può morire a 44 anni, nel pieno della vita, proprio nella stagione del domani delle ambizioni. Oggi il nostro partito è in lutto – conclude Fabiano – la nostra organizzazione perde uno dei suoi figli migliori. Ciao amico mio, il nostro impegno per costruire una Calabria migliore avrà la grinta, la determinazione e l’entusiasmo che hanno contraddistinto, sin dall’esordio, la giovane amministrazione di San Lucido”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.