Musica, cultura e moda nella Sila Piccola

Musica, cultura e moda in Sila Piccola. A proporre l’originale combinazione sono stati Alessandra e Martina Garofalo, Rosella Budaci e Carmen Pristerà, che hanno allietato il sabato pomeriggio di Villaggio Mancuso con le musiche del maestro Gianfranco Monterosso, alternate a brani di lettura tratti dal libro “Tra i flutti della bassa marea”, di Antonietta Vincenzo.

Come ha affermato la scrittrice lametina, “il romanzo è stato dedicato al Museo archeologico di Lamezia Terme, dal quale ho tratto ispirazione per la descrizione della struttura e del contenuto”.
Il libro, presentato l’anno scorso a Lamezia, in occasione della rassegna nazionale Il Maggio dei libri, organizzato dalla Biblioteca comunale, sta riscuotendo notevoli apprezzamenti sia da parte del pubblico che della critica.

Il racconto si svolge all’interno di un museo archeologico, dove la protagonista, Valentina, cerca gli spunti per sviluppare la tesi in archeologia. A farle da guida è Lucio, giovane archeologo. “Tra i due giovani – spiega l’autrice- si instaura un rapporto complesso, dove è difficile trovare un punto di incontro: Valentina, proiettata a costruirsi un futuro, Lucio, invece, tutto rivolto a ricomporre un passato avvolto nel mistero, del quale vorrebbe conoscere i risvolti. Ognuno cerca e trova nell’altro il sostegno per raggiungere i propri obiettivi. E’ una storia di due solitudini che si vengono incontro”.

L’iniziativa, ideata dal Marina Sport in collaborazione con la Terrazza del Buongustaio, si inserisce nell’ambito della campagna di sensibilizzazione alla lettura, portata avanti già da alcuni anni da Alessandra Garofalo, membro dell’associazione Piantasogni, presieduta da Francesco Parrottino. L’associazione è promotrice del Circolo di lettura della biblioteca comunale di Taverna. “L’obiettivo di queste iniziative – ha detto Antonietta Vincenzo- è promuovere la lettura anche attraverso la bellezza della musica, nella splendida cornice degli scenari silani”.

La serata è stata vivacizzata da una sfilata di modelli per bambini della collezione Martina Sport, che opera da anni nel settore della moda e dell’animazione della Sila Piccola.
“Coniugare la lettura con la musica e la moda- dice Alessandra Garofalo- è una formula sempre vincente per creare animazione e, nello stesso tempo, promuovere la cultura”.